in

Miss Italia 2016 curvy, la polemica: ecco tutta la verità e la smentita di Giovanni Rastrelli

La polemica su Miss Italia 2016 e sulle curvy non si placa. L’argomento continua a far discutere, anche dopo la posizione presa di Nina Moric, ma, nel frattempo, è arrivata la smentita di Giovanni Rastrelli ed il chiarimento su quanto accaduto durante l’incoronazione di Rachele Risaliti. Ecco tutta la verità, ma prima è bene procedere con ordine. Nella mattina successiva all’incoronazione della nuova Miss Italia, sui social e sul web si era diffuso un video in cui si sentiva una frase incresciosa detta ai danni della Miss seconda classificata ed appartenente alla categoria curvy. Questa frase era stata attribuita a Giovanni Rastrelli, designato come l’agente di Rachele Risaliti, ma a quanto pare è stata fatta una grossa confusione e i fatti cosi riportati non corrispondono alla realtà.

Nell’ultimo comunicato stampa, inviato dallo stesso Giovanni Rastrelli, infatti, si legge quanto segue: “Come ben precisato anche dalla Miren in apposito comunicato stampa, è un fatto assolutamente certo e inconfutabile che la frase sulle Miss Curvy che tante polemiche ha suscitato non è stata pronunciata da me e che l’attribuzione a me fattane in un primo momento da Elisa D’Ospina è dovuta unicamente ad un’errata segnalazione (tant’è che la stessa Elisa D’Ospina ha subito provveduto a cancellare il mio nome dal suo post)“. Nel post di Elisa D’Ospina  compare:Una bellissima edizione con una squadra molto affiatata. Mi chiedete se sono felice del risultato raggiunto? Beh in parte. Se da un lato abbiamo scritto la storia portando una bellissima donna formosa al secondo posto, dall’altra parte mi ritrovo una Miss che dichiara che sua madre le dice che è fortunata a non avere i fianchi larghi e la stessa madre interviene in diretta dicendo che le curvy dovrebbero gareggiare in una categoria a parte, e un agente del concorso ( Giovanni Rastrelli) che al momento della proclamazione fa una diretta dove “qualcuno” urlando afferma “Questa è la prova che l’Italia non vuole ste CA*** di curvy”, capite che da stare allegri c’è gran poco. Il problema è l’ignoranza irrecuperabile che c’è in questa società e il danno peggiore è che tutto ciò non arriva da ragazze di 20 anni, ma da adulti“.  La frase quindi non è attribuita a Rastrelli bensì ad altra persona indefinita.

Giovanni Rastrelli prosegue dicendo: “Pertanto, attribuire a me quella frase, o coinvolgere in qualsiasi modo la mia persona nella relativa vicenda, è pura e semplice diffamazione, per cui, qualora dovessero continuare le ingiuste accuse ai miei danni, sarò costretto a tutelare la mia reputazione e la mia immagine professionale e personale in tutte le sedi penali e civili competenti“, ma soprattutto ben specificando quanto segue: “Colgo l’occasione per chiarire inoltre, in relazione a quanto disinvoltamente affermato in alcuni post, che Miss Italia non ha alcun “manager” e che non sono io il responsabile del Concorso per la Regione Toscana“.

Crotone-Chievo Verona probabili formazioni

Crotone – Palermo probabili formazioni e ultime notizie 4a giornata Serie A

Vivi il Verde 2016 eventi da Bologna a Rimini nei giardini

Vivi il Verde 2016 in Emilia-Romagna: eventi e giardini aperti da Bologna a Rimini