in ,

Mistero: alieni, fantasmi e armi militari per spiegare gli incedi a Canneto

Il mistero continua a Canneto di Caronia, il paesino in provincia di Messina dove gli oggetti prendono fuoco da soli. E’ il caso di televisori, di materassi, ma anche di ceste dei panni in vimini. E non dimentichiamo bussole impazzite e allarmi che partono ad ogni ora del giorno. Un vero mistero che non ha soluzione, nonostante l’intervento di esperti da tutta Italia. Un caso strano, per un paesino di un migliaio di anime affacciato sul mar Tirreno in Sicilia.

news sicilia

Gli esperti non sono arrivati ad una spiegazione comune dei fenomeni di autocombustione. 180 casi dal 2004 ad oggi, con relativa inchiesta dalla magistratura. Gli abitanti sono stufi e spaventati: non ne possono più di abitare nella città degli X Files italiana. L’ultimo caso ha fatto due feriti, per fortuna lievi.

Qualcuno ha parlato degli alieni, mentre padre Gabriele Amorth, il più accreditato esorcista italiano, ha detto che c’è lo zampino del diavolo. Le tesi più scientifiche dicono che la colpa sarebbe di campi elettromagnetici di straordinaria potenza causati dai bacini di magna sotterranei che interferiscono con le linee elettrice delle case. Ma c’è anche chi dice che nella zona di Canneto di Caronia si farebbero dei test segreti su armi militari. Il mistero continua.

ultime notizie mercato juventus

Juventus, Massimiliano Allegri, prime mosse: scambio Isla-Savic con Fiorentina

suppershare piattaforma web cena social

Suppershare e social eating: ecco dove andare a cena per fare amicizia