in

Moda e solidarietà: tendenze moda estate 2014/15, abiti e accessori ispirati all’Africa

Le tendenze dell’estate per questo e per il prossimo sono ispirate all’Africa, sono realizzate artigianalmente anche se firmate da grandi stilisti e il ricavato è tutto devoluto agli abitanti di alcune regioni dell’Africa e di Haiti, che hanno prestato la loro opera di micro artigianato nell’ambito di una bellissima iniziativa tra moda e solidarietà, tutta all’insegna della creatività.  Si tratta di un progetto realizzato da International Trade Centre (ITC)  in collaborazione con Ethical Fashion Initiative (EFI) e AltaRoma, la rassegna estiva della moda che si è svolta in questi giorni, dal 12 al 16 luglio, e vede sfilare nuove collezioni nello scenario della città eterna. Qui, assieme a Stella Jean, vincitrice del concorso ‘Who is on next’, sono stati premiati anche un gruppo di fashion talent dell’Africa Occidentale, Nelly Aboyagye by Duaba Serwa, Mina Evans Anform e Lisa Folawiyo, di cui la stilista si è avvalsa per realizzare la sua collezione vincente e di tendenza dal sapore etnico, ‘Beat of Africa’.

Alta Moda Roma Africa solidale

I tessuti e gli accessori della collezione, borse da viaggio e bijoux solidali, sono stati prodotti in Africa e ad Haiti. Il messaggio della manifestazione è “Not charity just work”, una filosofia che mira a dare lavoro per mutare le condizioni di vita dei più svantaggiati, allo scopo di ridare loro la giusta dignità e qualità di vita. Si intende dunque promuove l’ industria della moda equa grazie alla quale gli artigiani che vivono nei villaggi rurali possano avere la loro occasione di rivalsa. Il progetto è nato nel 2009.

Questa collaborazione ha dato vita alle nuove tendenze abbigliamento e accessori dell’estate. Traendo ispirazione dalla terra e dai colori della savana, via a caftani, giacche, tuniche, pantaloni e soprabiti con disegni tribali, dettagli in cuoio e madreperla, ricami, frange di perline, stampati a righe o con la frutta esotica realizzati a telaio. Curioso sapere che la tecnica di filatura a telaio utilizzata è tipica delle popolazioni africane. L’imprimitura del colore, infatti,  è fatta con fermentazioni mischiate al fango che vengono lasciate asciugare al sole.

galella e gabrieletto

Temptation Island: scoperto il motivo dello scatto d’ira di Cristian Gallella

Fabrizio De André casa di infanzia

Fabrizio De André: in vendita la casa d’infanzia che gli ispirò due canzoni