in ,

Moda Primavera Estate 2016: 5 tendenze da seguire e 5 da evitare per la stagione calda

Seguire le tendenze moda stagionali è sempre bello e interessante; si scoprono nuovi abbinamenti, stili e colori ma è importante prestare sempre molta attenzione e scegliere con criterio. Per fare scelte adeguate e che valorizzino la propria figura è importante non solo seguire la moda ma soprattutto conoscere il proprio fisico e utilizzare solo ciò che può funzionare su se stessi. Per evitare bucce di banana clamorose e la perdita del proprio “buon nome” Urban Donna – Moda vi suggerisce cinque tendenze Primavera Estate 2016 da seguire assolutamente e cinque che invece sono da evitare come la peste.

Partiamo da quelle che saranno tra le tendenze must have della Primavera Estate 2016 che stanno bene praticamente a tutte e che con qualche accorgimento valorizzano quasi sempre; è certamente un sì per i pantaloni a vita alta: se non siete altissime vi slanceranno e renderanno ancora più snelle mentre se siete già alte, tanto meglio per voi. Da abbinare in qualsiasi occasione, dal lavoro all’uscita con le amiche, le decolletes a punta faranno di voi una vera fashionista. Per quel che riguarda i colori invece potreste puntare sull’optical black&white con motivi molto piccoli che andranno a mimentizzare le parti di cui non siete molto orgogliose. Un altro sì va al look di taglio maschile: tirate fuori dagli armadi le giacche anni Novanta con le spallotte, con un pantalone a vita alta e un tacco vi daranno un tocco molto vintage. Infine bisogna  spendere una parola per l’animalier; è bello ma bisogna usarlo con cautela, quindi niente outfit in total animalier alla Madalina Ghenea e utilizzate solo qualche accessorio. 

Ora si passa alla parte difficile, a quelle tendenze a cui è meglio rinunciare per salvaguardare la propria reputazione. I no vanno alle gonne lunghe, a meno che non abbiate le gambe di Naomi Campbell, per evitare che vi renda più basse e con almeno una taglia in più. Meglio evitare anche la nuova tendenza della Primavera Estate di utilizzare pigiami e abiti sottoveste: vanno bene solo se avete un party “in” e siete una fashion blogger super affermata (ed anche il quel caso sarebbe discutibile). Un no anche al total white, meglio mixare le tonalità e nascondere i punti deboli; così come non funzionano i sabot in nessun modo, facciamocene una ragione. Infine un “ni” per l’effetto nude: evitatelo se avete ancora qualche rotolino di troppo da Natale.

Credit Foto: HighKey / Shutterstock

nadine

Nadine, il primo robot umanoide a cui puoi stare simpatico o antipatico

massimo bossetti motivazioni sentenza appello

Caso Yara Gambirasio, Bossetti: “Passavo da Brembate per acquistare le figurine ai miei figli”