in ,

Molestie cinema, Uma Thurman contro Harvey Weinstein: “Non meriti un proiettile”

Nuovo capitolo delle molestie subite dalle donne del cinema a causa dei “potenti”: dopo il caso Asia Argento, che ha attaccato pubblicamente Harvey Weinstein, si è sollevato un polverone che ha travolto tutto il mondo cinematografico. Ultima, ma non per importanza, la dichiarazione della celebre Uma Thurman, star hollywoodiana diventata nota per Kill Bill, che si è sfogata su Instagram.

Leggi anche: Il caso Asia Argento 

Uma Thurman contro Harvey Weinstein

La protagonista di “Kill Bill”, pellicola prodotta da Weinstein, ha colto l’occasione della festa del Ringraziamento e di un post su Instagram per rompere il silenzio con un chiaro “Anche io”. “Ho detto che ero arrabbiata di recente – si legge – e avevo alcuni motivi, #metoo, nel caso non si capisse dal’espressione del mio volto”. Nelle scorse settimane, con l’irrompere delle prime rivelazioni su Weinstein, Uma Thurman aveva affermato che preferiva aspettare prima di parlare. Adesso le è sembrato il momento giusto e la sua uscita è durissima.

Uma Thurman Instagram: “Harvey, neanche un proiettile per te”

“Credo sia importare seguire i propri tempi, essere giusti, esatti, quindi… felice giorno del Ringraziamento a tutti! (Escluso te Harvey, e tutti i tuoi perfidi cospiratori – sono contenta che procede a rilento – non ti meriti un proiettile”, ha scritto l’attrice.

Seguici sul nostro canale Telegram

oscar pistorius minacce alla famiglia

Oscar Pistorius news, raddoppiata la condanna per l’omicidio della fidanzata

Assunzioni pubblica amministrazione 2018

Assunzioni Pubblica Amministrazione 2018: 50mila precari stabilizzati, ecco il piano Madia