in

Molestie sul lavoro, una lavoratrice su due le subisce

È un quadro allarmante quello emerso da un’indagine condotta da Cgil per far luce sulle condizioni delle lavoratrici nel settore dei trasporti in Emilia-Romagna.

autobus atac 2013

È il quotidiano La Repubblica a riportare i risultati del questionario che Filt-Cgil ha fatto compilare a 416 lavoratori, di cui il 39% donne e il 61% uomini, in maggior parte fra i 31 e i 50 anni.

Le lavoratrici nel settore dei trasporti devono sommare alle aggressioni da parte degli utenti le molestie sessuali subite dagli stessi colleghi maschi in orario di lavoro.

Il 52,5% delle donne afferma di aver subito comportamenti indesiderati, anche verbali, a connotazione sessuale, da parte di colleghi maschi o superiori.

Le molestie subite più spesso sono “frasi equivoche a doppio senso, battute o gesti volgari, apprezzamenti verbali su corpo e sessualità, richieste o proposte di prestazioni sessuali, contatti fisici”, ovvero baci e abbracci indesiderati, che spesso sconfinano nel palpeggiamento.

La ricerca ha provato a far luce su una situazione rimasta finora nell’ombra, dal momento che le molestie all’esterno non “passano”: spesso ne parla con i colleghi più fidati, o con gli amici, ma pochissime volte viene esposta denuncia al sindacato.

A questi dati si sommano le aggressioni verbali dei passeggeri dei bus. Il 77% delle lavoratrici e l’80% dei lavoratori affermano di aver subito aggressioni verbali dagli utenti, che quasi una volta su tre sono diventate di tipo fisico.

meridiana fly air italy guasto

Meridiana, guasto aereo: Odissea per 300 turisti bloccati in Messico

Palazzo Morando card musei civici Milano

Milano, nasce la card per i musei civici