in

Moncalieri, muore su una sedia della sala d’aspetto: al pronto soccorso se ne accorgono dopo ore

Deceduto nella sala d’attesa del pronto soccorso dell’ospedale Santa Croce di Moncalieri nella notte di giovedì 2 maggio 2019. Morto su una sedia, dove era stato lasciato da diverse ore. Questa la storia incredibile raccontata nelle pagine torinesi del quotidiano La Stampa, una vicenda assurda che presenta non pochi interrogativi. In primo luogo non si è riusciti ancora a risalire all’identità dell’uomo, né al suo domicilio. Probabilmente si tratta di un clochard, che era stato trasportato in ambulanza all’ospedale di Moncalieri il giorno avanti.

Moncalieri, muore su una sedia del pronto soccorso: se ne accorgono dopo ore

L’uomo non aveva con sé documenti, ma era stato notato da alcuni passanti mentre sedeva tra i cartoni fuori da un supermarket a La Loggia, a Torino. Nonostante le sue resistenze, è stata chiamata un’ambulanza che lo ha portato proprio al Santa Croce. Dalle visite fatte qui i medici non hanno riscontrato alcuna patologia, quegli stessi dottori avrebbero offerto poi al clochard la colazione e lo avrebbero invitato a trattenersi. L’uomo però si sarebbe allontanato, non voleva sottoporsi ad ulteriori controlli. In seguito poi deve aver cambiato idea ed è tornato nella sala d’aspetto, dove è deceduto. Il mattino seguente, infatti, questi è stato ritrovato su una sedia con la testa appoggiata al muro.

Moncalieri, muore su una sedia del pronto soccorso: forse si tratta di un clochard

A rinvenire il cadavere del clochard, che secondo quanto riportato da “La Repubblica” dovrebbe chiamarsi Beppe, un familiare di un paziente che si era presentato all’ospedale di Moncalieri per un esame: quell’uomo che sedeva accanto a lui non stava dormendo, era morto e da diverse ore. Addosso il clochard non aveva alcun documento che ne accertasse l’identità. In tasca un solo foglio, quello delle dimissioni dell’ospedale di Moncalieri. Andranno ovviamente fatti gli accertamenti del caso, la Procura ha aperto un fascicolo, ma cosa possiamo dire? Beppe, un clochard come tanti, è morto nell’indifferenza generale in una corsia. Intanto dall’ospedale di Moncalieri hanno voluto precisare: «In molti non si sentono sicuri nei dormitori e preferiscono cercare riparo nelle corsie degli ospedali. Accade qui come in altri nosocomi della zona».

leggi anche l’articolo —> Florida, Boeing 737 fuori pista finisce in un fiume: a bordo dell’aereo 143 persone

Written by Cristina La Bella

Cristina La Bella è redattrice di "UrbanPost". Sin da bambina sogna di diventare giornalista. Si laurea nel 2014 in "Lettere Moderne" e nel 2017 in "Filologia Moderna" all'Università La Sapienza di Roma. Il 16 aprile 2018 riceve il riconoscimento di "Laureato Eccellente" per il suo percorso di studi. Cofondatrice di "Voci di Fondo", ha scritto, tra i tanti, con giornali quali "Prima Pagina Online", "Newsly", “SuccedeOggi" e “LuxGallery”. Nel tempo libero le piace leggere, vedere film e fare shopping. Il più grande amore: i suoi nipotini.

Florida, Boeing 737 fuori pista finisce in un fiume: a bordo dell’aereo 143 persone

«Reddito di cittadinanza non fa ripartire l’Italia!», l’affondo di Salvini: intanto oltre un milione le richieste nel paese