in

Moncler, dopo la puntata di Report ecco com’è cambiata la situazione dell’azienda

Le oche di Moncler in Borsa non volano. Il marchio Moncler, leader nell’abbigliamento e rinomata a livello planetario per i suoi piumini imbottiti con vere piume d’oca, secondo i  più recenti andamenti borsistici non si piazza molto bene.

Poco più di un anno fa, il 16 dicembre 2013, il brand ha debuttato alla Borsa di Milano a 10,2 euro per ogni azione, registrando un enorme successo. L’ascesa a Piazza Affari è proseguita anche per i primi mesi del 2014, poi è iniziata una parabole discendente e nei giorni del suo anniversario del suo lancio in Borsa si sono dimessi il direttore generale Monica Sottana, sostituito temporaneamente dal presidente e ad dell’azienda, Remo Ruffini.

Nel gennaio dell’anno scorso le azioni della Moncler hanno sfiorato i 14,97 euro, quasi il 50% in più dal debutto, volando fino a 16,35 nei mesi successivi, poi era iniziata una lenta ed inesorabile discesa. Infine il 2 novembre scorso è arrivata una puntata del programma Report che ha condotto un’inchiesta sulla tecnica di spiumatura delle oche, considerata illegale perché condotta su animali vivi. Sarà stata solo una coincidenza, ma dopo il documentario mandato in onda dalla giornalista Milena Gabanelli le azioni hanno toccato il minimo dei 10,29 euro che ha comportato le dimissioni dei vertici aziendali. Oltre al direttore generale si è dimesso anche Alessandro Benetton dal comitato controllo e rischi e da quello per le nomine e la remunerazione nel quale deteneva anche la carica di presidente, al suo posto è stato nominato Moriani, mentre come lead indipendent director è stato nominato dal consiglio Gabriele Galateri.

Nata e cresciuta in Sicilia. Studi classici e giuridici, lettrice appassionata di poesie e letteratura. Convinta sostenitrice che esiste una seconda possibilità in ogni campo anche per l'Italia.

Palacio Calciomercato Inter

Inter – Lazio 2-2 video gol, sintesi e highlights

Ventura Torino

Torino calcio ultimissime, Ventura: “Vittoria importante”