in

Mondiale 2014: 5 grandi talenti che si consacreranno

Tra pochi giorni parte la manifestazione più attesa e molti giocatori avranno la grandissima opportunità di conquistare i palcoscenici internazionali. Ecco i 5 talenti in definitiva rampa di lancio:

Mateo Kovacic

1) KOVACIC: il numero 10 nerazzurro ha la grande chance di farsi conoscere in tutto il globo. Nel suo primo anno e mezzo a Milano ha lasciato intravedere grandi qualità, espresse solo a sprazzi. Mazzarri ha aspettato parecchio prima di dargli fiducia, mentre nella sua Nazionale è un punto fisso. Tra pochi giorni sarà chiamato a guidare il centrocampo croato con il madridista Modric e siamo sicuri che non fallirà.

2) KOKE: essere selezionato in questo momento storico per la Spagna è una vera impresa ma il numero 6 dell’Atletico Madrid è stata una delle più belle sorprese della stagione. Classe ’92 è pronto a raccogliere l’eredità di una leggenda spagnola come Xavi, apparso ultimamente in calo. Non partirà tra i titolari, ma Del Bosque nutre profonda  stima per questo eclettico mediano, che di sicuro si ritaglierà uno spazio importante.

3) VERRATTI: se negli altri paesi un ragazzo con le sue qualità sarebbe in pianta stabile in Nazionale da noi non è esattamente così. Dato fin0 a pochi giorni fa come sicuro tagliato dai 30, il giocatore del Psg è riuscito a strappare l’importantissima convocazione. Dopo il test con l’Irlanda, dove è risultato tra i migliori, per l’abruzzese si aprono scenari insperati e addirittura potrebbe partire negli undici che sfideranno l’Inghilterra.

4) STERLING: autentica rivelazione in Inghilterra dove, con il Liverpoolha sfiorato la vittoria della Premier League. Arrivato tra le file dei Reds a soli 16 anni, dopo 3 stagioni è già un titolare inamovibile. Ala dalla velocità supersonica con uno spiccato senso per il gol. Difficile che parta titolare, ma dalla panchina potrebbe essere letale. E questo, il ct Hodgson lo sa bene.

5)  POGBA: a 21 anni è considerato già tra i migliori centrocampisti del mondo e sarà un titolare nella Francia di Deschamps. Nella Juventus abbiamo imparato a conoscerlo molto bene, ma la sfortunata avventura bianconera in Europa, ne ha leggermente oscurato la visibilità internazionale. Quale migliore occasione del Mondiale per fare vedere a tutti le sue qualità?

sito disabili e malattie rare

Social Network: arrivano in Italia quelli anonimi

Amici 13 vittoria

Amici 13 anticipazioni: sabato 7 giugno andrà in onda il meglio del talent di Maria De Filippi