in

Mondiale Qatar 2022: Platini si difende dallo scandalo e dall’accusa di corruzione

Michel Platini, presidente dell’Uefa, è sotto accusa di corruzione per aver assegnato i Mondiali di Calcio 2022 al Qatar. Lui si difende dicendo di essere trasparente come l’acqua e che certe voci lo fanno pensare. Lo scandalo che riguarda questa assegnazione rischia di travolgere tutto lo staff dirigenziale internazionale del calcio. In questo buco nero sarebbe finito anche Platini e accusato dal “Daily Telegraph” di aver avuto dei contatti, prima del voto decisivo, con un delegato del Qatar. Mondiali Qatar 2022 MP.it facebook

Intervistato oggi, da “L’Equipe”, Platini si difende a spada tratta dicendo di aver votato per il Paese asiatico e, nonostante questo, si ritrova sospettato di essere corrotto asserendo che queste sono delle cavolate. Se si dovese verificare che c’è stata corruzione, si dovrà senz’altro procedere per un’altra riassegnazione della competizione. Per Platini “qualcuno” ha dell’interesse ad organizzare tutto questo perché molti sono intenzionati a restare alla Fifa, ad andarci ed a esserci un giorno. Sotto sotto il riferimento a Blatter non è poi tanto velato.

Foto bambina indiana

“Born Invisible” a Roma: la fotografa Mckinnon dedica una mostra alle bambine invisibili

Morgan Freeman facebook

Morgan Freeman inala elio, modifica la voce e il video diventa virale (Video)