in

Mondiali di nuoto, Kazan 2015: dal fondo arriva la prima medaglia, bronzo di Matteo Furlan

Arriva dal fondo la prima medaglia della spedizione italiana a questi mondiali di nuoto in Kazan. Matteo Furlan, 26enne di Pordenone, ha conquistato un bronzo nella 5km di fondo, dietro al sudafricano Chad Ho e al tedesco  Muffels.

Dopo essere rimasto a lungo davanti a tutti, alla fine il giovane nuotatore italiano ha ceduto a Chad Ho per 2”4. Una bella medaglia che arriva a distanza di 10 anni, quando nel 2005 nelle acque di Montreal Simone Ercoli conquistò un bronzo. “Esordiente? Volevo vincere l’oro, ma ho sbagliato l’ultima boa. Ma sono contento, ho svoltato” queste le parole di Furlan, che lasciano trasparire una leggera delusione per un ragazzo che puntava all’oro.

Per le donne invece niente da fare per le atlete italiane in gara che non sono riuscite a centrare il podio. Arianna Bridi, diciannovenne, è entrata nelle prime dieci. Mentre Martina Grimaldi, la campionessa del mondo sulla lunga distanza 25 km, si è piazzata subito dietro la Bridi a 27″6. Ed intanto nella piscina dei tuffi si fa il tifo per la coppia Cagnotto – Dallapè; l’appuntamento è alle 18.30 quando le due tuffatrici italiane gareggeranno per una medaglia.

the vampire diaries gossip

Nina Dobrev e Ian Somerhalder: tutti contro Austin Stowell, i fan difendono Nikki Reed

Terremoto e alluvioni in Pakistan: oltre 40 vittime