in

Monica Guerritore tumore, la malattia e il drammatico racconto: “Ecco cosa distrugge le donne”

Sensuale, elegante, scandalosa: sono tutti aggettivi che vanno bene per inquadrare l’arte di Monica Guerritore. Film, spettacoli teatrali e libri scrittura sono i prodotti in cui si è espresso il talento di questa grande interprete, registra e autrice, raccogliendo sempre grandi consensi. Monica è nata a Roma il 5 gennaio 1958 da una famiglia alto borghese, e ha iniziato ben presto a cimentarsi con spettacoli e lavori teatrali. L’esordio è nel 1974, ad appena 16 anni, ne Il Giardino dei ciliegi, sulla regìa di Giorgio Strehler. Ancora giovanissima, Monica si è legata prima al figlio dell’allora Presidente della Repubblica Leone, poi all’attore Giancarlo Giannini, che avrebbe incontrato alcuni anni dopo sul set de La Lupa. La fine burrascosa del loro rapporto è avvenuta nel 1979. Poi, qualche anno fa, la terribile scoperta che le ha stravolto la vita: il tumore al seno. 

Leggi anche: Maurizio Costanzo malattia, il male oscuro: “Malinconia, salvo grazie al sorriso…”

Monica Guerritore tumore, il drammatico racconto della malattia

Sessanta anni compiuti a gennaio, una bellezza che abbaglia anche senza un filo di trucco, Monica Guerritore ha ricordato il suo dramma: “L’incidente di percorso assolutamente inaspettato che nel 2006 le ha cambiato la vita. Avevo 2 bimbe piccole, di 8 e 6 anni e dopo un accertamento che mi aveva consigliato la mia ginecologa ho scoperto un piccolo nodulo maligno, rimosso in modo mini-invasivo dal professor Veronesi all’Istituto europeo di oncologia. Grazie alla diagnosi precoce non ho avuto bisogno di altre terapie, né è stato necessario asportare il seno”. Ma se lo fosse stato, assicura l’attrice alla platea, “avrei fatto come le amazzoni: un corpetto di cuoio con un seno solo, forte comunque”. Perché ricostruire è sacrosanto, mentre “la trasfigurazione plastica” di certa chirurgia estetica “ti toglie ogni forza – aggiunge Guerritore dopo la sua testimonianza – Resta solo la preoccupazione di come è venuto il ritocco”.

Monica Guerritore malattia: “Ecco cosa fa male alle donne”

“Meglio amazzone che in un corpo di plastica”. L’attrice Monica Guerritore, guarita da un cancro al seno scoperto 9 anni fa, lancia questo messaggio forte alle donne che ancora combattono contro la malattia e temono che un’operazione possa derubarle della femminilità: “Non è un intervento di asportazione del seno a compromettere il nostro essere donna”, avverte. La ricostruzione in questi casi è possibile e giusta, ma attenzione al ritocco estremo fatto per ragioni estetiche da chi non riesce ad accettare il tempo che passa: “E’ questa corsa a riempire seni, zigomi, colli, labbra che devasta una persona”.

 

 

Written by Andrea Paolo

46 anni, nato in provincia di Reggio Calabria, emigrato negli anni '80 al nord, è laureato in scienze politiche. Ha lavorato come ricercatore all'estero e studia da anni la criminalità organizzata. Per UrbanPost si occupa di news di cronaca e di gossip sui personaggi del mondo dello spettacolo.

pensioni accredito 2018 settembre

Pensioni 2018 accredito settembre: ritardo nei pagamenti? Ecco qual è la data

Vizi e stravizi dei figli dei vip: dai regali costosi alle strane abitudini