in ,

Monopoli neonata sepolta viva in spiaggia, madre arrestata: “Non sapevo come fare”

Fermata in queste ore dai Carabinieri un’estetista 23enne di Castellana Grotte, in provincia di Bari, con un’accusa terribile: avrebbe abbandonato, seppellendola ancora in vita sotto la sabbia, la figlia neonata. La piccola era stata ritrovata il 16 febbraio scorso, giorno dopo l’abbandono, sul litorale di Monopoli. Il corpicino esanime della piccola era nascosto sotto la sabbia in zona Cala Monaci, erano stati alcuni tedeschi a fare la macabra scoperta.

Oggi la svolta: “Non sapevo come fare”, avrebbe confessato la giovane madre che era già stata sentita come persona informata dei fatti, ammettendo di aver abbandonato la bambina su quella spiaggia dopo averla partorita, ma fornendo tuttavia poche e inconsistenti spiegazioni sul perché delle sue azioni.

Ora l’esame del Dna stabilirà se quella neonata è davvero sua figlia, intanto la 23enne è in carcere a Trani in attesa di essere nuovamente interrogata. La custodia cautelare in carcere si sarebbe resa necessaria per il concreto pericolo di fuga all’estero dell’indagata.

 

Seguici sul nostro canale Telegram

willy principe di bel-air

Willy Principe di Bel-Air: Carlton era “carta da c… per Will Smith”, ecco chi l’ha detto

j-ax difende fedez

J-Ax difende Fedez: scuse a Chef Rubio, “Ho sbroccato”