in

Montascale per disabili e anziani: tutte le agevolazioni fiscali disponibili

Il montascale è una soluzione fondamentale per disabili, anziani e persona a ridotta capacità motoria che si trovano di fronte al problema di dover salire e scendere le scale quotidianamente: in questo articolo vi spieghiamo quindi quali sono le agevolazioni fiscali previste dalla nostra legge in favore di chi decide di installare dispositivi che contribuiscano nell’abbattere le barriere architettoniche.

Il montascale è un dispositivo pensato per anziani, persone con disabilità o ridotta capacità motoria che presentano reali e gravi difficoltà nel salire o scendere le scale, magari anche quelle della propria abitazione: il montascale può essere installato ovunque, che siano edifici pubblici o appartamenti privati, e richiede spesso tempi molto rapidi di installazione. Una volta installato, il montascale permette alle persone prima in difficoltà di spostarsi agevolmente tra un piano e l’altro anche in presenza di percorsi lunghi, curvilinei o – comunque – apparentemente articolati. Ma i costi? Il prezzo dei montascale è generalmente contenuto ma è comunque possibile usufruire delle agevolazioni previste da alcuni Decreti Legge presenti nel nostro Paese.

Le misure fiscali in favore di chi acquista un montascale, una servoscala o un dispositivo che abbatta le barriere architettonica sono essenzialmente tre.

1. Legge 13/89, Contributi a fondo perduto: la legge in questione prevede, per tutti i cittadini che provino l’effettiva installazione di un dispositivo atto ad abbattere le barriere architettoniche, un contributo a fondo perduto del valore massimo di 7.101,28 euro. Per richiedere il contributo è necessario recarsi nell’ufficio comunale competente e presentare domanda entro l’1 Marzo di ogni anno.

2. Detrazione fiscale 50%: in caso di installazione di montascale è possibile utilizzare il bonus che prevede una detrazione fiscale sino al 50% del totale per le ristrutturazioni edilizie, le riqualificazioni energetiche e l’abbattimento delle barriere architettoniche. Inoltre, l’IVA applicata a questi interventi sarà, invece del solito 22%, pari al 4%

3. Legge 104/92, Detrazione Fiscale del 19%: questo provvedimento rientra nella famosa Legge 104 ed è quindi possibile usufruirne solo in presenza di un disabile accertato. In accordo alla Legge 104/92, un parente del disabile avrà quindi la possibilità di una detrarre il 19% del totale delle spese effettuate per l’installazione di dispositivi necessari al sollevamento e alla mobilità del congiunto da accudire. C’è da ricordare, infine, che quest’ultima agevolazione non può essere cumulabile alla detrazione per ristrutturazione e abbattimento delle barriere architettoniche.

(Foto: Robert Kneschke / Shutterstock)

taste of milano 2016

Taste of Milano 2016: programma, biglietti e orari del ristorante più grande del mondo

funghi allucinogeni depressione

Depressione resistente ai farmaci: arriva la psilocibina estratta dai funghi allucinogeni