in ,

Monza ELMS: Presentazione, date, orari, gare e biglietti

Tornano a sfidarsi a Monza i Prototipi Le Mans, capaci di filare in rettilineo a 314 Km/h e girare per 4 ore a oltre 215 Km/h di media. La ELMS, European Le Mans Series, uno dei gioielli principali del ricchissimo calendario gare di quest’anno, torna sull’Autodromo Nazionale di Monza dove mancava dal 2008, per la gara più veloce del mondo, appunto 4 ore abbondantemente sopra i 200 km/h di media, col vincitore che sarà decretato solo dalla volata verso la bandiera a scacchi. La prima gara dell’anno, a Silverstone, si è risolta per soli 6 secondi tra il primo ed il secondo equipaggio al traguardo. Rispetto al 2008, quest’anno c’è una squadra tutta italiana a lottare per la vittoria assoluta, la Cetilar Villorba Corse, italiana è la vettura, italiano il team, italiani i tre piloti.

Monza ELMS: il CampionatoMonza ELMS

La European Le Mans Series è il Campionato Europeo riservato alle vetture Sport e GT rispondenti ai regolamenti Le Mans Prototypes 2 (LMP2), Le Mans Prototypes 3 (LMP3) e Le Mans GT (LMGTE). Tutte le vetture che ci corrono possono quindi partecipare alla 24 Ore di Le Mans, e i vincitori del campionato, a fine anno, ottengono la possibilità di partecipare, di diritto, alla 24 Ore di Le Mans dell’anno successivo, che ha un numero chiuso di 55 partecipanti complessivi (più un 56esimo posto per progetti sperimentali). Le vetture LMP2 hanno un peso minimo di 930 Kg ed una potenza di circa 600 CV sviluppata da un motore uguale per tutti, un 8 cilindri 4000 della Gibson Technologies. Nelle prove libere a Monza ad Aprile, questa potenza è stata abbastanza per superare ripetutamente i 310 Km/h sul rettilineo principale, con un record di 314,9 Km/h. Le vetture LMP3, un mezzo pensato per permettere ai piccoli team di misurarsi con le gare di durata, attraverso una vettura semplice ed economica, hanno un peso minimo di 900 Kg, ed una potenza di circa 420 CV sviluppata anche qui da un motore uguale per tutti, 8 cilindri Nissan. Il costo complessivo di una LMP3, per regolamento, non può superare i 206.000 €. Infine le LMGTE, rappresentate in questa gara da Ferrari 488, Porsche 911 GT3, Chevrolet Corvette ed Aston Martin V12 Vantage, che devono avere un peso minimo di 1245 Kg, e una potenza superiore ai 500 CV. Come accennato, il Campionato si è aperto a Silverstone il 15 Aprile, e dopo la gara a Monza questo 14 Maggio, farà tappa al Red Bull Ring (23 Luglio), Le Castellet (27 Agosto), Spa (24 Settembre), per chiudersi a Portimao il 22 Ottobre.

Monza ELMS: i Protagonisti

Monza ELMS

La European Le Mans Series ha uno schieramento molto folto, con 36 vetture complessive, tutte con prestazioni molto vicine, per gare combattute ed imprevedibili. Le LMP2, che si giocano anche la vittoria assoluta, sono 12: 4 ORECA, 5 Ligier e 3 Dallara. Nella prima gara di Silverstone tutti e 3 i costruttori sono stati rappresentati sul podio: prima la Ligier della statunitense United Autosport (Owen-De Sadeleer-Albuquerque); seconda la ORECA dei campioni in carica della russa G-Drive (Rojas-Hirakawa-Roussel) e terza la Dallara della danese High Class Racing (Andersen-Fjordbach). In qualifica la ORECA della Dragonspeed ha battuto la Ligier della United per soli 2 decimi (sono le due vetture in prima fila nella foto di apertura), e a fine gara, dopo 4 ore, solo 6 secondi hanno separato i primi 2 equipaggi, appunto United e G-Drive.

L’Italia è ottimamente rappresentata dal team Cetilar Villorba Corse (in foto): il team è tutto italiano, in parte veneto, in parte toscano; il direttore sportivo è il mitico Cristian Pescatori, la vettura è una Dallara, ed i piloti sono 3 assi di casa nostra: il patron del team Roberto Lacorte ed i velocissimi ed affidabili Andrea “Rambo” Belicchi e Giorgio “Serna” Sernagiotto. A Silverstone, dopo qualifiche travagliate, che li hanno costretti a partire dal fondo dello schieramento, sono stati protagonisti di un’impetuosa rimonta, che li ha portati al sesto posto finale, nello stesso giro dei vincitori. Il tricolore è rappresentato anche da Andrea Roda, al volante della Ligier del team portoghese Algarve Pro Racing, affiancato dallo statunitense Matthew McMurry e dal francese Andrea Pizzitola.

Nei prototipi LMP3, lotta altrettanto serrata: le 17 vetture sono 16 Ligier contro una sola Norma. e la vittoria di categoria è andata, anche in questa classe, alla United Autosport, con contorno del terzo posto di classe. Poca fortuna per i vari equipaggi italiani al via, che sull’asfalto di casa cercheranno un deciso riscatto, a cominciare dalla Oregon, team italianissimo a dispetto del nome, con Davide Roda, Dario Capitanio ed il colombiano Andres Mendez. Equipaggio tutto tricolore anche per la prima vettura del team statunitense Eurointernational, con Davide Uboldi e Giorgio Mondini, e con Andrea Dromedari sulla seconda vettura del team. Debutta a Monza, sulla Ligier dell’austriaca AT Racing, Maurizio Mediani.

Solo 7 auto, ma ben assortite, tra le GT: 3 Ferrari, 1 Porsche, 2 Aston Martin ed una Corvette. A Silverstone le due Aston e la Porsche hanno lasciato fuori dal podio le 3 Ferrari, in ogni caso, sulla Porsche della Proton, classificatasi seconda, il tricolore era rappresentato da Matteo Cairoli, alternatosi al volante con Joel Camathias e Cristian Ried. Tra le 3 Ferrari, che cercheranno di sfruttare al meglio i lunghi rettilinei del tempio della velocità, equipaggio tutto italiano sulla vettura del team svizzero Spirit Of Race, con Gianluca Roda, Giorgio Roda ed Andrea Bertolini.

Monza ELMS: le altre gare

Monza tcr

Se la ELMS è il piatto principale del Weekend, da non perdere le varie gare di contorno, a cominciare dalla TCR International Series, campionato internazionale che spazia dall’Europa all’estremo oriente, e mette a confronto le migliori vetture turismo, dalla Volkswagen Golf, all’Audi RS3, Honda Civic, Alfa Romeo Giulietta, Opel Astra, Seat Leon, in gare brevi e tiratissime. L’autodromo di Monza, con i suoi lunghi e larghi rettilinei, esalterà la spettacolarità di questo campionato, come avvenuto 2 anni fa, unico “precendente” della TCR sulla pista brianzola.

I prototipi e le GT saranno protagonisti anche della prima gara del campionato Michelin Le Mans Cup, con una gara da 2 ore destinata alle LMP3, 14 le vetture iscritte, e alle GT3, 5 vetture divise tra Mercedes AMG GT, Audi R8 e Lamborghini Huracan.

Spazio anche ai futuri campioni del volante con la World Series Formula Renault 3.5, un campionato che si corre tra Europa, America e Medio Oriente, con le bellissime monoposto da 530 CV, dai migliori giovani piloti in procinto di sbarcare in Formula 1 ed in generale nel professionismo. Due le gare in programma anche per la Formula Renault 3.5. Il programma completo del weekend di gara è scaricabile QUI.

Monza ELMS: i biglietti

Monza ELMS

L’accesso in pista per il pubblico è alla portata di tutti: il venerdì l’ingresso è libero, il sabato e la domenica il biglietto costa 10 € (ridotti 8 €). In ogni caso è possibile fare l’abbonamento per i 2 giorni per soli 10 €.  Accesso gratuito per bambini fino a 6 anni e disabili, e 1 € per bambini tra 7 ed 11 anni. Il biglietto ridotto è per i ragazzi tra 12 e 17 anni per gli over 65. Il pubblico può accedere al paddock (la zona dietro i box), per ammirare da vicino i camion dei team, salutare i piloti, partecipare alle eventuali attività promozionali degli sponsor, e respirare appieno l’atmosfera della gara.

Nato a Molfetta, residente da più di 20 anni a Bergamo, e innamorato follemente di Milano. Laureato in Economia Aziendale, ha una passione smisurata per la pubblicità, che ha trasformato in lavoro, occupandosi di Consulenza di Marketing, Copywriting e "Socialcosi". Altre passioni sono i viaggi, la tecnologia, il calcio, le ragazze (non necessariamente in quest'ordine) e l'automobilismo, per cui è giornalista, telecronista e speaker in pista.

Napoli calcio, la promessa di Marika Fruscio per il secondo posto: “In tv con il costume”

Replica Uomini e Donne puntata 8 maggio2017: ecco dove rivederla su Witty