in ,

Morbillo, Oms lancia l’allarme: ” Il decreto sull’obbligo vaccinale non basta”

In Italia la situazione è molto tesa per via dei numerosi casi di morbillo segnalati nei primi mesi del 2017. Flavia Bustreo, assistente direttore dell’Organizzazione Mondiale della Sanità, lancia l’allarme: “Il decreto sull’obbligo vaccinale non basterà ad arginare il problema“. Il problema, sostiene l’assistente direttore Oms, dovrebbe essere affrontato su almeno tre diversi livelli.

Oggi il Senato ha approvato il decreto legge sui vaccini del Ministro della Salute Beatrice Lorenzin. Questa manovra, però, potrebbe non bastare: “Serve anche una campagna di informazione fatta di incontri in cui i genitori abbiano modo di esprimere le loro preoccupazioni e ricevano risposte convincenti, e l’istituzione di una commissione indipendente di esperti per contrastare la paura espressa dal fronte no vax” spiega la Bustreo. Lo stesso Istituto Superiore della Sanità ha rilasciato i dati sulla situazione morbillo in Italia: i casi ora sono 3672 e potrebbero crescere ancora.

Con l’approvazione del decreto, comunque, arrivano anche altri emendamenti relativi alla possibilità di prenotare i vaccini e le vaccinazioni direttamente nelle farmacie convenzionate e la possibilità del vaccino mono componente per chi è già in parte coperto. Secondo la responsabile Oms, però, tutte queste manovre ed emendamenti potrebbero non essere sufficienti e bisognerebbe lavorare su più ‘strati’ o ‘livelli’ per riuscire a debellare questa lenta epidemia di morbillo che rende l’Italia il fanalino di coda dell’Unione Europea in merito alle coperture vaccinali.

Francesca Michielin

Francesca Michielin Vulcano: da venerdì 21 luglio in rotazione il nuovo singolo che anticipa l’album di inediti

Euro 2016

Iniesta all’Inter? La pazza idea che arriva dalla Spagna: “Lo vuole Spalletti”