in

Moreno Donadoni rivela il suo passato nel calcio: “Mi sentivo Giovinco”

Moreno Donadoni racconta di aver giocato per quindici anni a calcio, per poi decidere di smettere un anno fa. Il vincitore di Amici 12, che tutti conosciamo come rapper, ha coltivato anche la passione per il calcio per parecchi anni, sentendosi anche bravo, al punto da credersi Giovinco. “Per quindici anni ho giocato nell’Amicizia Lagaccio e mi sentivo Giovinco, ma un anno fa ho smesso: col lavoro non tenevo i ritmi”, rivela in un’intervista sul settimanale Visto. Ora che è un rapper affermato – il suo cd d’esordio “Stecca” è stato primo nella classifica Fimi per otto settimane consecutive, inoltre Moreno ha ottenuto il doppio disco di platino e da poco è uscito anche il nuovo singolo del vincitore di Amici 12 “Sapore d’estate” – il suo sogno nel mondo del calcio è semplicemente quello di partecipare alla Nazionale Cantanti. “Ora spero di giocare nella Nazionale Cantanti”. moreno donadoni

Su Visto Moreno rivela anche per quale squadra tifa, ossia la Juventus, sebbene suo padre abbia cercato di farlo diventare fan del Napoli. “Mio padre ha provato a “impormi” il tifo per il Napoli, ma io tengo per la Juventus”.

Nel corso dell’intervista Moreno spiega anche perché non ha scelto un nome d’arte. “Molti mi chiedono perché non abbia scelto un nome d’arte, ma quando sono nato i miei volevano darmi un nome originale, così ne scrissero alcuni su dei bigliettini ed estrassero Moreno: ecco perché me lo sono tenuto. E poi, con un nome strano, mi sentirei un Pokémon!”.

Robin Thicke confessione choc: “La droga è la mia musa”

cecilia e belen rodriguez

Cecilia Rodriguez, donna d’affari: “Lavoro molto ed investo i soldi in Argentina”