in ,

Morta in Cina: Anna precipitata da sola da terzo piano hotel, i dubbi dei familiari

Cina, Anna Tiberi morta in Cina. Sarebbe scivolata dal terzo piano di un hotel a Ningguo, città della provincia di Anhiu, distante oltre 300 km da Shanghai. La giovane, 25enne originaria di Fabriano, ha fatto un volo di dieci metri ed è morta sul colpo. Ma come si sono svolti i fatti? Mentre le indagini delle autorità sono in corso, emergono le prime indiscrezioni sulle indagini: Anna sarebbe scivolata da sola dalla finestra, senza il coinvolgimento di altre persone. Nella camera d’albergo al momento della precipitazione sembra ci fossero anche due colleghe sue compagne di stanza.

>>> Italiana morta in Cina: Anna Tiberi precipitata dal terzo piano di un hotel <<<

Questi i pochi dettagli resi noti dalla polizia cinese impegnata nell’inchiesta ai funzionari del consolato italiano di Shanghai. Anna Tiberi era ospite dell’hotel durante una gita. La Farnesina, sempre in contatto con le autorità asiatiche, informa che le indagini si stanno svolgendo nel più stretto riserbo, e che alla luce dei primi interrogatori alle persone informate sui fatti e dalla raccolta di alcuni elementi indiziari, risulterebbe poco probabile il concorso di altre persone nella caduta. Si sarebbe dunque trattato di un incidente, sebbene la famiglia della 25enne nutra ancora dei dubbi e chieda maggiori accertamenti.

Il fratello di Anna, Tommaso, si trova a Dubai e si è detto pronto a raggiungere la Cina “sia per ottenere informazioni dirette dagli investigatori del posto senza intermediazioni, sia per capire quando la salma di Anna potrà tornare in Italia per la celebrazione del rito funebre”, riferisce Il Resto del Carlino.

Anna era in Cina per lavoro, dove faceva la mediatrice linguistica, era entusiasta e diceva di trovarsi molto bene. Questo posto è bellissimo”, scriveva così la giovane nell’ultimo messaggio inviato al cellulare della madre poche ore prima della tragedia. Come è possibile che Anna sia caduta dalla finestra? Questo l’interrogativo che attanaglia i familiari in cerca di risposte; le telecamere dell’hotel hanno ripreso Anna rientrare da sola nella camera che condivideva con due colleghe. Quello che poi è accaduto dopo è ancora un mistero.

Seguici sul nostro canale Telegram

Le Iene caso Weinstein, anche Clarissa Marchese vittima di un regista italiano

giosuè ruotolo sentenza

Omicidio Teresa e Trifone processo sentenza: Giosuè Ruotolo condannato all’ergastolo