in

Morta Lady Cenere, la sua fu foto simbolo dell’11 settembre: il Disturbo Post Traumatico non curato uccide

Il mondo l’aveva soprannominata Lady Cenere: ai tempi dell’attentato alla Torri Gemelle non aveva nemmeno 30 anni; si tratta di Marcy Borders morta all’età di 42 anni per un tumore allo stomaco che lei sosteneva essere stato generato dalle polveri respirate quel tragico giorno. La sua foto, ricoperta di detriti scattata da Stan Honda, era diventata un simbolo di quell’immane tragedia che ha modificato i connotati del mondo.

Marcy si era salvata perché aveva disobbedito al suo capo che aveva intimato tutti di restare ai propri posti presso la banca in cui lavorava da soltanto un mese. 81 piani percorsi di corsa, aveva 28 anni e i suoi colleghi che hanno scelto di ascoltare i capoufficio non li avrebbe mai più rivisti, arrivata al piano terra pareva un fantasma, coperta com’era da quella polvere bianca, gracile ed elegantissima con quel filo di perle che si scorgeva ancora da sotto la cenere. Ma il peggio sarebbe arrivato poi.

Il Disturbo Post Traumatico da Stress colpisce le persone che hanno vissuto questo tipo di eventi catastrofici: guerre, attentati terroristici, incidenti gravi e in generale eventi traumatici di grossa portata. In Italia i terremotati dell’Aquila erano stati colpiti da questa sindrome dopo la tragedia. Nemmeno Marcy ne è stata risparmiata: inizia la depressione che sfocia nell’alcolismo; un tunnel dal quale uscire diventa impossibile. Nel 2014 arriva la diagnosi del tumore allo stomaco che l’avrebbe uccisa; lei ha sempre sostenuto che il cancro sia stato indotto dalle polveri respirate quel giorno ma, al momento, nessun medico ha riscontrato prove oggettive in merito.

Esiste invece una nutrita letteratura scientifica supportata da dati che ne avvalorano il fondamento che punta i riflettori sulla connessione tra manifestazioni tumorali e stress non gestito correttamente, pare che anche la biochimica del corpo si modifichi in seguito a traumi profondi: si tratterebbe di una modificazione nella produzione di norepinefrina, un neuromediatore attivante, che spiega i sintomi di iperattività e che viene prodotto naturalmente in condizioni di stress ed eccessivamente in condizioni di stress estremo. E’ ormai riconosciuto e certificato dall’Organizzazione Mondiale della Sanità che le fonti massive di stress o i traumi non elaborati sono fra le prime cause tumorali. Al momento non è dato sapere cosa abbia realmente provocato il cancro che ha ucciso Lady Dust; potrebbe essere stata la genetica, forse quelle polveri (come lei ha sempre sostenuto) oppure lo stress immagazzinato e non gestito correttamente in seguito.

gabriel garko in love con adua del vesco

Gabriel Garko pizzicato ‘in love’ con Adua del Vesco: “Sono arrabbiatissimo”

belen make up

Make up da vip: Belen e Jennifer Lopez scelgono il trucco che “c’è ma non si vede”