in ,

Morte apparente, sepolta la donna morta 8 giorni fa

A 8 giorni dalla morte, a Grazia Bruno oggi è stata finalmente data sepoltura. Ma i suoi figli si sono opposti fino all’ultimo: “E’ stata sepolta viva”, hanno infatti dichiarato. Ci è voluta una ordinanza predisposta dal sindaco, affinché ciò potesse avvenire.Funerali di grazia bruno

A Villagrazia di Carini, nel palermitano, non si parla d’altro. La donna, morta per tumore e tenuta per 8 giorni nella bara aperta, è stata vegliata con amore e sollecitudine dai figli, convinti che da un momento all’altro potesse risvegliarsi. Perché, in effetti, nessun medico ha mai potuto constatare il ‘rigor mortis’: il corpo di Grazia, a una settimana dal decesso certificato dal medico legale, non era in stato di decomposizione, contrariamente a quanto ci si potesse aspettare.

Il cadavere non era rigido, e la temperatura corporea si è mantenuta sempre costanze, per tutta la settimana di veglia. Un fenomeno spiegabile – a detta dei medici che l’hanno avuta in cura per un tumore al pancreas – per effetto della chemioterapia fatta prima di morire. Ma questa sequela di ‘anomalie’ tuttora rende convinti i figli che si trattasse di una morte ‘solo’ apparente. Prima che si procedesse alla tumulazione, quelle del parroco don Antonino Caruso durante la celebrazione delle esequie, sono state parole di conforto cariche di empatia, rivolte ai familiari della donna: “Chiunque al loro posto avrebbe agito allo stesso modo. Meglio sbagliare per prudenza che per indifferenza e distrazione”.

Anticipazioni Uomini e Donne, Trono misto: arrivano Luca Viganò e Marco Fantini

Julio Cesar

Video – Ufficiale: Julio Cesar è il nuovo portiere del Toronto