in ,

Morte Ciro Esposito, De Santis ammette di aver sparato: “L’ho fatto per paura”

Clamorosa indiscrezione sul caso della morte di Ciro Esposito, il giovane napoletano morto per le gravi ferite riportate a seguito di un colpo di arma da fuoco, infertogli durante gli scontri della finale di Coppa Italia tra Fiorentina e Napoli, all’Olimpico, lo scorso 3 maggio. Daniele Desantis, il 48enne ultrà romanista accusato di omicidio volontario per avere premuto il grilletto contro il giovane, ha ammesso la sua colpevolezza.

In una lettera – memoriale del 3 maggio consegnata ai giudici Albamonte e Di Maio, in cui dà la sua ricostruzione dei fatti di quel pomeriggio, scrive: “Sono stato coinvolto in una rissa e ho temuto per la mia vita, dunque ho avuto paura e ho sparato”. De Santis, nel tentativo di posticipare il suo interrogatorio, previsto per il 9 ottobre, spiega le sue ragioni: “Non sono un mostro ma non sono pronto per affrontare l’interrogatorio”. Adduce inoltre motivi di salute e l’assoluta necessità di riflettere ancora sull’accaduto.

Den Harrow pomeriggio 5, 7 ottobre

Pomeriggio 5, puntata 7 ottobre: Den Harrow vs l’ex moglie Annalisa, “non sono l’uomo che picchia le donne”

Fiorentina Juventus

Calciomercato Fiorentina, Aquilani situazione bloccata per il rinnovo