in ,

Morte David Rossi news: nuovo testimone e giallo della valigetta misteriosa, indagini in corso

Morte David Rossi news: la procura di Siena ha aperto due nuovi fascicoli per la vicenda relativa alla misteriosa morte del capo della comunicazione di Mps morto precipitando dalla finestra del suo ufficio il 6 marzo 2013. Caso riaperto dopo che per due volte fu archiviato come suicidio dalla magistratura senese.

I due nuovi fascicoli di inchiesta sono relativi a fatti riferibili a nuovi elementi e testimonianze riportate da stampa e tv. Adesso i magistrati dovranno accertare se esistono elementi concreti per riaprire il caso. Ad oggi infatti si tratta di indagini su fatti non costituenti notizia di reato, ma aperti in seguito all’intervista rilasciata a Repubblica dall’avvocato Luca Goracci, legale della famiglia di Rossi, e al servizio sul caso del programma Le Iene, in cui sono emerse inquietante indiscrezioni su presunti “festini” cui avrebbero partecipato importanti personaggi della magistratura e della politica.

—> Morte David Rossi news Le Iene: è stato omicidio? Clamorose dichiarazioni dell’ex sindaco di Siena

A seguito delle dichiarazioni di Pierluigi Piccini, ex sindaco di Firenze nonché ex dirigente del Monte dei Paschi, la procura di Genova sta indagando per far luce sulla presunta partecipazione ai succitati festini di importanti personaggi della magistratura e della politica, di cui ha parlato sempre il programma sempre dalle Iene in una puntata dedicata alla morte di Rossi.

>>> Morte David Rossi news, si indaga su presunti festini: dieci nuovi testimoni convocati dai pm <<<

David Rossi: 4 persone in luogo ritrovamento cadavere

Intervistato da Repubblica, il legale della famiglia di David Rossi, aveva raccontato che un testimone gli avrebbe accennato della presenza di quattro persone vicino al vicolo di Monte Pio dove fu trovato il corpo senza vita di Rossi. Ci sono poi da vagliare le mail di Rossi inviate nei giorni precedenti la morte, aperte e lette da altri tra cui Valentino Fanti, ex segretario dell’ex presidente di Mps, Giuseppe Mussari. Ecco perché anche Fanti è stato ascoltato dai magistrati. A rivelarlo a Le Iene Lorenza Pieraccini, ex segretaria dell’allora amministratore della Banca senese, Fabrizio Viola. Nelle mail in oggetto Rossi avrebbe manifestato a Viola l’intenzione di uccidersi se non fosse stato aiutato.

Le esatte parole dell’avvocato Goracci a Le Iene: “Sono stato contattato telefonicamente da questa persona, poi è venuta allo studio e a parole mi dice che la sera del 6 aveva un appuntamento con David, che ha fatto tardi, e che risalendo su da via de Rossi, arrivato all’altezza del Vicolo di Monte Pio, si è girato e ha visto un corpo in terra. È entrato nel vicolo e si è avvicinato al corpo, e lì ha visto che si trattava di David Rossi che, mi dice, conosceva da qualche mese. E mentre era lì, sarebbe stato aggredito da alcune persone alle spalle: si è divincolato ed è riuscito a scappare con pugni e calci. C’era stato un colpo d’arma da fuoco che qualcuno di questi avrebbe sparato, mi dice che avevano il silenziatore nella pistola”.

Il misterioso testimone gli disse di chiamarsi ‘Antonio Muto’: “Questa persona ha detto che è scappata e che si è fatta viva con me soltanto in quel momento proprio perché aveva saputo che erano state riaperte le indagini. Perché lui, evidentemente, non aveva nessun interesse a chiamare le forze dell’ordine. Lui si qualificò come Antonio Muto, imprenditore di Mantova” ,ha precisato il legale della famiglia Rossi.

Il giallo della valigetta

L’intervista delle Iene prosegue e Goracci parla anche della ‘valigetta misteriosa’: “Il finto Muto mi dice che David con una valigetta si fece accompagnare all’ospedale. Questa storia della valigetta, chiedetela a Ranieri (ndr, fratello di David Rossi) […] L’uomo mi dice che loro, lui e Rossi, andavano allo IOR (ndr, Istituto delle opere di religione) e lì si incontravano con una persona che me la descrive come uno con i capelli tutti impomatati soprannominato Fonzie. Io vado su Google Immagini, digito il nome, glielo faccio vedere e lui mi fa “sì, è lui”, che era ***, non so se il nome vi è noto, consigliere d’amministrazione Monte dei Paschi di Siena e dello IOR”.

Cosa ha detto Ranieri Rossi, fratello di David, in merito alla succitata valigetta, da cui David pare non si potesse staccare: “Al tempo, avevo notato David una volta sola che aveva la valigetta ed era in ospedale perché era un episodio particolare. Andavamo a trovare il mio babbo ricoverato in ospedale e siamo dovuti rimanere lì perché lui si era aggravato e l’avevano portato in terapia intensiva. E quindi lui aveva questa valigetta con sé e nel pomeriggio ci disse ‘date un’occhiata a questa valigetta mentre io vado in bagno’…”. David non avrebbe svelato ai familiari il contenuto di quella valigetta: “C’erano dei documenti importanti? Ma io non saprei…documenti della banca? Segreti? Documenti illegali? Documenti strani, privati?”, si domanda ora il fratello, intercettato dalle Iene.

Personale Ata 2017 terza fascia: come scegliere le 30 sedi su Istanze Online? (GUIDA)

di maio m5s news

Luigi Di Maio news, il candidato Premier M5S in Usa: “Folgorato da Trump, abbatteremo le tasse per le imprese” (FOTO)