in ,

Morte Desirée: Giampiero Mughini travolto dalle polemiche per frase infelice sulla vittima a Domenica In

Giampiero Mughini nella bufera per una frase infelice pronunciata oggi pomeriggio a Domenica In, dove è stato chiamato ad esprimere la sua opinione, insieme ad altri noti ospiti, in merito alla morte di Desirée Mariottini, la 16enne drogata, stuprata e uccisa nel quartiere San Lorenzo a Roma. Il talk show ha affrontato la terribile vicenda di cronaca nera che ha sconvolto l’pinione pubblica. Tra gli ospiti del parterre di Mara Venier anchFrancesco Facchinetti, Massimo Lugli e Francesca Barra. Facchinetti ha puntato il dito contro l’assenteismo dello Stato, delle istituzioni. Secondo il giornalista e scrittore Mughini, invece, la giovane vittima era “predestinata” a quella atroce fine in quanto “drogata”.

“Si drogava. Ed era nata e cresciuta in un reame di droga, dove non puoi trovare carmelitani scalzi. Era predestinata perché con una vita così e una famiglia così difficilmente avrebbe potuto fare una fine diversa”, queste le dure parole dell’opinionista che in breve tempo hanno innescato tante critiche sui social. Molte le critiche a Mughini per quelle esternazioni da parte di chi non intravede il nesso tra il fatto che la vittima facesse uso di droga e che il branco di extracomunitari l’abbia seviziata, drogata, stuprata per ore e uccisa. Facchinetti è intervenuto per dire che la droga è sempre esistita tra i giovanissimi, e che ora i genitori hanno paura a mandare i figli in giro.

Facchinetti non ha nascosto la rabbia per quello che è successo alla povera Desirée: “Per me non c’è perdono… Queste cose non hanno ragione di esistere, anche quell’una di oggi non ha ragione di esistere perché io non il diritto di uccidere una persona. Noi ci drogavamo come non mai. Questa è stata una situazione di un’assurda prepotenza…”. “Veniva da una famiglia difficile, era una ‘principessa’ che stava al centro del reame della droga. Non possiamo stupirci di queste realtà… Altro che principesse! Io uso il sonnifero per dormire; se me lo togliessero, non so come reagirei. Io che sono uno strutturato! Figuriamoci cosa succede con la droga”, ha aggiunto Mughini.

Potrebbe interessarti anche: Marco Carta coming out in diretta a Domenica Live: “Sono gay”

Meteo domani, forte maltempo: allarme nubifragi, ecco dove

Come rendere un curriculum veramente efficace