in

Morte di Giuliano Gemma: l’omaggio di IRIS con la maratona Faccia d’Angelo

Domani, 3 ottobre, IRIS dedica la propria programmazione serale alla memoria di Giuliano Gemma, appena deceduto a causa di un incidente stradale. La maratona cinematografica vuole essere un omaggio a colui che ha spaziato dagli Spaghetti Western a ruoli drammatici guidato da grande registi.

giuliano gemma morte

La retrospettiva “Faccia d’Angelo” dedicata a Gemma prenderà avvio alle ore 19.00 col film Corleone del 1978. La pellicola, diretta da Pasquale Squitieri e che vede come coprotagonista Cludia Cardinale, è ispirata al libro I complici dell’antimafia, di Orazio Barrese. A seguire, in prima serata, è la volta di Una pistola per Ringo del 1965, primo dei quattro storici western di Duccio Tessari. Qui, come in altri film, Giuliano Gemma impiega lo pseudonimo Montgomery Wood. La mini-retrospettiva chiude in seconda serata con Un uomo in ginocchio del 1979, di Damiano Damiani, lungometraggio che rilancia l’attore come interprete drammatico. Al suo fianco, Eleonora Giorgi e Michele Placido.

Un modo semplice per ricordare un uomo che ha dedicato all’arte del cinema la propria vita e che ha incrociato lo sguardo di tanti italiani incollati al grande schermo.

Seguici sul nostro canale Telegram

yara gambirasio ultime notizie

Chi l’ha visto?: c’è un collegamento fra la morte di Yara Gambirasio e Andrea Pizzoloco?

I genitori di Balotelli a processo: hanno diffamato Raffaella Fico