in ,

Morte di Pino Daniele: lutto cittadino a Napoli e lutto privato della figlia

Napoli e Pino Daniele, un amore carnale e longevo durato per tutta la vita – breve – di questo musicista di primo piano. Napoli: città piena, bella, difficile, lassa, barocca, con una malinconia potente che ha contagiato tanti suoi artisti come Massimo Troisi e come Pino Daniele. Per questo motivo il sindaco di Napoli, Luigi De Magistris, ha proclamato il lutto cittadino.

Sono sconvolto. Quest’anno abbiamo ricordato i vent’anni dalla scomparsa di Massimo Troisi e ora anche la perdita di Pino è incolmabile” ha asserito de Magistris “Non basta il lutto cittadino, metteremo a punto con la Giunta iniziative importanti, grandi e originali perché  lui è unico. Faremo qualcosa di adeguato alla sua grandezza. Pino è in tutti noi è amato da tutti i napoletani, al di là delle scelte di vita che poi ha fatto. Da adolescente ho incontrato la sua musica e me ne sono innamorato immediatamente. Ha fatto conoscere la Napoli essenziale, ha interpretato Napoli in modo profondo.”

Simbolo per molti ma, soprattutto, padre di Sara che si ritrova senza il padre di punto in bianco: dolore pubblico e dolore privato. Famiglia che perde i confini, perché quando si entra nella vita delle persone con qualcosa di delicato e persistente come una canzone si accetta di fare parte di vite sconosciute che poi ti reclamano, perché tu c’eri anche se non c’eri fisicamente. Per questo motivo il legame con il pubblico non si alimenta di quotidianità, a differenza di quello privato: ben più complesso da smaltire e da gestire. Gravi le parole di Sara: “E’ un momento terribile“.

 

fortuna loffredo news processo

Fortuna Loffredo ultime notizie: la lettera di Pietro Loffredo

Pino Daniele, rivalità tra la compagna Amanda Bonini e la moglie fabiola Sciabbarasi dichiarazioni

Pino Daniele: tutti gli eventi a Napoli in ricordo del cantautore