in ,

Marco Pantani, parla sua madre: “Ucciso non dagli spacciatori”

“Mio figlio non fu ucciso dagli spacciatori”, ne è sicura la signora Tonina, mamma del Pirata, che ha sempre coltivato la convinzione che suo figlio non fosse morto per overdose, in quell’hotel di Rimini, il 14 febbraio 2004.

“È una vittoria. Io ho sempre detto che Marco era una vittima, che non si era tolto la vita, e che non sono stati gli spacciatori a ucciderlo. Io l’ho detto agli avvocati e dopo la mossa della procura provo ancora più rabbia”, così la signora Pantani ai microfoni di Tgcom24, manifestando la sua profonda soddisfazione per la decisione della Procura di Rimini di riaprire il caso sulla morte di suo figlio.

Alla Juventus Romulo

Calciomercato Juve news: alle 15 la presentazione ufficiale di Romulo

Calciomercato Napoli news: il Feyenoord punta su Duvan Zapata ma i partenopei rilanciano chiedendo Clasie