in ,

Morte Marco Vannini news processo: è giunta l’ora della verità per Antonio Ciontoli e famiglia

Morte Marco Vannini, il processo a carico della famiglia Ciontoli e Viola Giorgini entra finalmente nel vivo. Alla prossima udienza saranno infatti sentiti gli imputati – in primis il principale accusato nonché capo famiglia, Antonio Ciontoli – accusati di omicidio volontario con dolo eventuale (la Giorgini deve invece rispondere solo all’accusa di omissione di soccorso) ai danni del bagnino di Cerveteri, ferito alla spalla da un proiettile “esploso accidentalmente”, a detta del principale imputato, la sera del 18 maggio 2015, soccorso in ritardo e morto diverse ore dopo in ospedale.

Ancora il processo non ha chiarito l’esatta dinamica dei fatti, perché sia stato esploso il colpo di pistola e soprattutto chi dei Ciontoli abbia davvero premuto il grilletto. Nell’ultima udienza, inoltre, sono sorti ulteriori dubbi circa il presunto coinvolgimento diretto nella vicenda di Federico Ciontoli, figlio di Antonio, alla luce di quanto dichiarato in aula dal teste Manlio Amadori“Ciontoli padre era entrato nella mia stanza in caserma dicendomi che non poteva andare avanti nel racconto, non poteva dire tutto perché altrimenti avrebbe inguaiato il figlio Federico”.

La famiglia Ciontoli e Viola Giorgini:

Leggi anche: Morte Marco Vannini, dubbi su figlio Antonio Ciontoli: le prove che lo smentiscono

In attesa che l’ora della verità arrivi e che sia fatta giustizia, mamma Marina si sfoga sulle pagine del settimanale Giallo: “Ormai vivo di ricordi. Tornare a Porto Ainu, in Sardegna mi fa stare tanto male, ma ho deciso di venirci lo stesso perché è l’unico modo per rivedere mio figlio. Mi sdraio e lo penso. Vado indietro con la memoria ricordando molti episodi legati a Marco, a quando era piccolo e si divertiva come un matto a giocare su questa sabbia”, ha detto la donna stremata dal dolore ma pur sempre combattiva, “È impossibile non pensare a quello che gli è successo due anni fa. Impossibile dimenticare che il mio Marco è stato ucciso da 5 persone senza scrupoli! Non riesco a smettere di piangere. Da quella maledetta sera in cui è stato ucciso non mi sono più ripresa”.

 

Simona Izzo al Grande Fratello Vip 2017: partecipo per pagare gli studi ai miei nipoti

antonio tizzani serial killer

Seriate, Gianna Del Gaudio assassinata un anno fa: parla il marito indagato