in ,

Morte Prince autopsia ultime notizie: antidolorifici nel sangue, probabile overdose

Iniziano a farsi largo nuove indiscrezioni sulle cause della morte di Prince, avvenuta lo scorso 21 aprile in circostanze ancora da chiarire; secondo i primi risultati degli esami effettuati sul corpo del noto cantante americano, al momento del decesso il re del pop avrebbe avuto all’interno del suo corpo ingenti quantità di Percocet, un potente antidolorifico che avrebbe assunto per alleviare il dolore causato dall’operazione all’anca.

Non vi sono tuttavia ancora i risultati definitivi dell’autopsia e la presenza di Percocet non conferma ne smentisce al momento che la causa della morte di Prince possa essere stata un’overdose dovuta proprio al farmaco assunto. Dalle prime informazioni sull’esame autoptico però sarebbe emerso anche che nel sangue del cantante ci sarebbe stato un basso livello di globuli rossi, un dato che avvalora la tesi della malattia.

Infine è emerso che il giorno dopo il decesso, Prince si sarebbe dovuto recare nella clinica Recovery Without Walls, in California; a confermarlo lo stesso direttore dell’istituto, che afferma come il cantante era intenzionato a risolvere un grave problema di dipendenza da antidolorifici.

Pensioni 2017, età pensionabile Tito Boeri parla di controriforma

Riforma pensioni 2016 ultime novità: vitalizi parlamentari con il calcolo contributivo proposto da Tito Boeri fioccano le reazioni

torino elezioni amministrative risultati

Sondaggi comunali Torino: le intenzioni di voto alle elezioni amministrative