in ,

Morte Robin Williams, esito autopsia: niente alcol o droghe, si è trattato di suicidio

Benché avesse sofferto di depressione, Robin Willias non aveva mai dimostrato prima di avere tendenze suicide. L’attore assumeva dei farmaci sotto prescrizione medica e quando si è suicidato nella sua abitazione di Tiburon, nella baia di San Francisco, l’11 agosto scorso, non aveva assunto droghe né ingerito alcol. A confermarlo l’esito dell’autopsia sul suo corpo, stando a quanto riferito dallo sceriffo della contea di Marin, in California.

Il medico legale, Robert Doyle, nel rapporto sull’esame autoptico spiega anche che l’attore, 63enne, prima di impiccarsi con una cintura, cercò di tagliarsi il polso sinistro. Confermata, quindi, la morte per asfissia dovuta a impiccamento.

Ciclone tropicale in Sicilia

Ciclone tropicale devasta la Sicilia, Rosario Crocetta: “Dichiareremo lo stato di calamità”

Principe Hanry

I 5 profili maschili più ricercati dalle donne italiane sul web