in ,

Morto anziano spinto da scogli: forse una bravata di minorenni

Sarebbe stata una bravata di ragazzi la motivazione che avrebbe portato questi ultimi ieri a spingere giù da degli scogli a Monopoli, a circa 50 chilometri da Bari, due anziani coetanei che stavano trascorrendo il pomeriggio insieme. Inizialmente gli inquirenti avevano pensato ad un tentativo di rapina oppure ad una lite iniziata per futili motivi, ma ora la causa più probabile per le forze dell’ordine sembrerebbe una bravata che però ha portato alla morte del 77enne Giuseppe Dibello. A spingere in questa direzione gli inquirenti sono state le dichiarazioni dell’altro anziano, anch’egli finito in acqua per lo “scherzo” ma che fortunatamente è riuscito a salvarsi.

Nella notte le forze dell’ordine hanno continuato ad indagare sulla vicenda che ha portato alla morte dell’anziano spinto dagli scogli e che è prima finito sulle rocce e poi in acqua. Tra le persone ascoltate dagli inquirenti ci sono anche due ragazzi di 17 anni, interrogati dai Carabinieri nell’ambito delle verifiche finalizzate ad identificare i responsabili dell’aggressione.

Stando a quanto raccontato dall’anziano che si è salvato ma che è tuttora in stato di shock nonché dalla conferma delle immagini di alcune telecamere di videosorveglianza, i due anziani sarebbero stati seguiti da due ragazzini che avevano incontrato in un bar fino sulla scogliera. Successivamente sarebbero stati aggrediti per un diverbio, i cui motivi non sono ancora chiari.

Johnny Depp news, l’attore e la patologia per il lusso: due milioni al mese non bastano

Gerry Scotti Little Big Show

Fake News Italia, Gerry Scotti e la sua ‘morte’: “Mio figlio una volta ci ha creduto davvero”