in ,

Morto Maurice White, il fondatore degli “Earth Wind&Fire”: i numeri della band

Se ne è andato all’età di 74 anni il cantante americano Maurice White dopo aver convissuto, per oltre vent’anni, con il morbo di Parkinson. White fu fondatore degli “Earth Wind and Fire”, gruppo dal sound “black”, formatosi a Chicago nel 1969 e, nel giro di pochi anni, diventato famoso nell’intero panorama musicale internazionale tanto da meritarsi l’appellativo di “Beatles neri”. White, non si esibiva sul palco dal 1994 a causa del morbo di Parkinson che lo ha colpito agli inizi del ’92 e la notizia della sua dipartita è stata data questa mattina dal fratello, Verdine, bassista del gruppo tramite Twitter: “Nostro fratello Maurice – si legge nel cinguettio di White – è passato pacificamente nel sonno questa mattina. La luce è lui, brilla su di me.”

Maurice White e la sua band hanno segnato la rivoluzione per il mondo del genere musicale. Gli “Earth Wind&Fire” sono riusciti a comporre brani in cui è emersa la commistione dei generi che, nel sound musicale afro, in precedenza venivano selezionati per compartimenti stagni: note del soul e del funky unite al blues&jazz hanno caratterizzato la produzione di una delle band più influenti della storia musicale internazionale. Quest’unione di suoni è stato il piatto forte per White e compagni, oltre all’inserimento, in una ricetta vincente, di musica latina e timbro tipicamente “gospel”. Snocciolando i numeri registrati dagli “Earth Wind&Fire” non può passare sotto traccia la mole di copie vendute nel corso della loro carriera: oltre 90 milioni di album acquistati dall’utenza e tra questi, il più apprezzato dai fan, è stato sicuramente “Gratitude” pubblicato nel 1975.

Tra le canzoni più riuscite dagli “Earth Wind&Fire” da ricordare la stupenda “Reason” o “Shining Star”, tracce così belle da diventare pietre miliari del genere tanto da essere tramandate da generazione in generazione. Negli ultimi anni, la band aveva fondato un’etichetta attraverso cui sono stati tantissimi gli artisti formati sulla scena musicale: tra i più importanti ricordiamo “The Tubes”, Jennifer Holiday e Barbra Steisand. White, nel corso della lunga carriera, non si è mai separato dai propri compagni da viaggio sebbene, nel 1985, abbia inciso un album da solista intitolato proprio “Maurice White”. Le sue condizioni di salute, andate sempre più peggiorando, gli hanno impedito di poter mediare sulla rottura registrata recentemente tra gli storici componenti della band; difatti, attualmente, sulla scena musicale possiamo trovare gli “Earth Wind&Fire original” composti da Baile, Verdine White e Johnson e gli “Earth Wind&Fire experience” condotti dallo storico chitarrista McKay.

Serie A 18^ Giornata

Serie A 24a giornata: tutte le partite, orari di anticipi e posticipi

omicidio giulio regeni ultime news

Pomeriggio 5 anticipazioni puntata 5 febbraio: Giulio Regeni morto news