in ,

Moschea profanata in Corsica: prefetto vieta manifestazioni ad Ajaccio

Alta tensione ad Ajaccio, in Corsica, dopo che ieri una folla ha letteralmente assaltato e vandalizzato una sala di preghiera musulmana, all’indomani di una serie di violente dimostrazioni in cui erano rimasti feriti alcuni vigili del fuoco.

Le violenze hanno avuto inizio nella notte a cavallo tra giovedì e venerdì 24-25 dicembre, dopo che i pompieri, rispondendo ad una chiamata d’emergenza, sono caduti in un’imboscata: due di loro e un poliziotto nel quartiere popolare dei Jardins de l’Empereur sono stati feriti. “Fuori gli arabi da casa nostra!”, questi ed altri slogan xenofobi urlavano i dimostranti.

Aspra la condanna fatta quest’oggi dal premier francese Manuel Valls, che ha definito “intollerabili ed inaccettabili” l’aggressione contro i pompieri e la profanazione di un luogo di preghiera musulmano. Un episodio spiacevole che ha portato il prefetto della Corsica, Christophe Mirmand, ad emettere un’ordinanza per vietare le manifestazioni nel quartiere di Ajaccio teatro degli atti vandalici.

La conferma della disposizione ai microfoni di France Info è arrivata stamani da parte dello stesso Mirmand, che ha spiegato come il provvedimento sia figlio dello stato d’emergenza in vigore in Francia dagli attentati di Parigi del 13 novembre scorso.

laura pausini instagram

Laura Pausini mostra il volto della figlia sui social: è polemica

ponte di ghiaccio più grande del mondo

Il ponte di ghiaccio più lungo del mondo: nel 2016 si realizza il progetto ispirato a Leonardo Da Vinci