in ,

Mostra del Cinema di Venezia 2015: “Equals”, il film che indaga l’amore del futuro

E’ stato presentato ieri, in Sala Darsena, il film Equals diretto dal regista americano Drake Doremus e scritto da Nathan Parker. Ispirato ad una storia di Doremus stesso, il film racconta di una storia d’amore piena di sfumature in un futuro privo di emozioni.

In un ideale mondo del futuro, gli esseri umani sono stati modificati geneticamente e privati delle emozioni al fine di proteggere la società da altre guerre e dall’instabilità causata dalle passioni e dai desideri. Il tentativo di sopprimere i sentimenti, però, non va sempre a buon fine: talvolta riemerge in una malattia che il Collettivo chiama Switched-On Syndrom (Sindrome dell’accensione) o SOS. Kristen Stewart e Nicholas Hoult interpretano, rispettivamente, Nia e Silas, colleghi nella rivista scientifica Atmos e amanti: per paura che la loro malattia (SOS) venga scoperta e loro vengano deportati al DEN, un centro correzionale dal quale nessuno è mai tornato, tentano in tutti i modi di celare i loro sentimenti. La loro attrazione, però, diventa sempre più forte e Nia e Silas capiscono che la fuga è l’unica soluzione per il loro amore.

“Come sarà l’amore in futuro, … pensi che come esseri umani saremmo in grado di evolverci al punto da
allontanarci dalla cosa che ci rende umani?” è la domanda che Doremus ha posto a Michael Pruss, Produttore Cinematografico della Scott Free (Casa di produzione di Ridley Scott), che pur non avendo la risposta, ha presentato al regista un uomo che “aveva vissuto nel futuro”, Nathan Parker. Dall’idea all’inizio delle riprese del film sono passati poco meno di tre anni.

Kiko

Kiko lavora con noi: continuano le assunzioni 2015, offerte di lavoro in varie città

scientifica omicidio

Cadavere in A14: la diciannovenne è stata uccisa?