in ,

Mostra del Cinema di Venezia 2015,”Looking for grace”: ecco il film di Sue Brooks

E’ stato presentato ieri, 3 Settembre 2015, alla Mostra del Cinema di Venezia il film “Looking for grace“, diretto da Sue Brooks. Grace (Odessa Young) è una ragazza di 16 anni, scappata di casa insieme alla sua migliore amica, Sappho (Kenya Pearson). Si separano quando sul pullman che le porta lontano compare Jamie (Harry Richardson), di cui Grace si innamora. Per cercare di convincerla a ritornare, i genitori Dan (Richard Roxburgh) e Denise (Radha Mitchell) decidono di percorrere tutta la regione dell’Australia in ci abitano. Mentre tutti insieme cercano Grace, la vita di ciascuno viene stravolta: Denise scopre più cose di quelle che avrebbe voluto sapere; Dan è costretto a prendere decisioni difficili, e Grace si accorge ben presto della difficoltà di essere adulti.

Volevo fare un film come la vita per come la vivo io – ha commentato il regista, Sue Brooks –. Senza nessun percorso eroico. Senza nemmeno un eroe. Credo sia un film sull’amore. Non l’amore romantico, ma l’amore che provi quando tieni veramente a qualcuno. Per me è come l’amore in una famiglia, che è fatto molto delle cose che non dici e di come cerchi di proteggere le persone amate da se stesse e dal loro destino”. Un dramma ironico sulle bugie, sui segreti, sulle sofferenze piccole e grandi e sull’amore: eco cos’è Looking for grace.

Durante la presentazione a Venezia Sue Brooks ha detto: ” E’ tipico del mio mondo osservare i piccoli dettagli. Mi sentivo affascinata dall’amore, dall’amore non romantico, in una certa misura distante da una persona che ti sta accanto, voglio dire, l’amore per la famiglia, le persone che ti guardano, che ti proteggono, quelle stesse persone in certi casi ti trattano anche senza attenzione“. aggiungendo: ” Noi cerchiamo Grace, è vero, ma cerchiamo anche la Grazia. Trovare dei piccoli momenti di grazie nella vita è fondamentale. Amo l’idea dell’esistenza di uno spazio tra quello che i personaggi fanno e quello che noi vediamo mentre li guardiamo Alcune donne salveranno il mondo“.

 

Roma news, Belgio – Bosnia 3-1: Nainggolan batte Pjanic e Dzeko

Festivaletteratura

Festivaletteratura 2015, iniziato il conto alla rovescia