in

Mostra del Cinema di Venezia, look red carpet 28 agosto: podio a tre, Cristiana Capotondi fuori

Dopo un’opening ceremony in grande stile, il secondo red carpet di Venezia 71, dedicato al film francese “La rançon de la gloire”, si è aperto con una bellezza a noi nota: Cristiana Capotondi. Lei, viso acqua e sapone e grandi occhi azzurri, ha un fascino fanciullesco, ma stavolta, il vestito indossato non la valorizzava. Avvolta da un abito floreale su base nera, con le spalline abbassate, i capelli lunghi sciolti e boccolosi, ed un make up impalpabile, Cristiana, sembrava la “Venere” del Botticelli. Bellissima, per carità, ma per il 1482. Ora siamo nel 2014, le principesse del tempo che fu hanno un po’ stufato. Viste e riviste. Quindi niente podio per la dolce Cristiana. Ha toppato l’outfit, sembrava più vecchia della sua età. Tuttavia, è da ammirare il suo (come quello di molte altre sue colleghe) rinnovato impegno a favore di Emergency, come testimonia il fazzoletto che portava legato al braccio in onore dei 20 anni dell’associazione umanitaria.

Mostra Cinema Venezia 2014 Isabella Ferrari, Zhanna Bianca, Alessandra Ambrosio, Cristiana Capotondi look 28 agosto 2014

3) Terzo posto per la iconica modella, ormai più blogger che top model, Alessandra Ambrosio, che ha sfilato sul red carpet con un abito a bustier con scollo a barchetta, e gonna ampia leggermente più corta sul davanti, firmato Alberta Ferretti. Fedele al dress code da Biennale, l’angelo di Victoria’s Secret era disinvolta e raffinata, sempre solare con il suo contaggiante sorriso. Purtroppo però, finisce terza, perché da una fashion icon come lei ci si aspettava qualcosa di più sorprendente e meno rigoroso.

2) Secondo posto per la blogger e fotografa  di origine russa Zhanna Bianca. Anche lei in Alberta Ferretti, era molto bella: labbra rosse, sguardo sottolineato da un leggero smoky, chignon basso, un abito fluttuante con scollo all’americana e drappeggio sinuoso di un bel verde intenso. Però le scarpe, delle semplici decolté nude, non erano proprio adatte a questo tipo di dress code. Avrebbe dovuto osare di più, e mettere un bel sandalo, magari anche luccicoso. Probabilmente non essendo una grande habitué del tappeto rosso, ha optato per la comodità. Si aggiudica comunque un bell’argento.

1) Chi invece al red carpet c’è abituata, e lo abbiamo capito bene, è la nostra brava attrice Isabella Ferrari. Era divina. Femminile, sofisticata, charme innato. Un’armonia di forme, accessori, colori, e make up, perfetti per la bella attrice, che è apparsa raggiante accanto al marito Renato De Maria. L’abito, firmato Fendi, era rosa cipria, abbellito da grandi orchidee. Perfetto il trucco che Isabella ha abbinato alla sua mise, intenso e sui toni del rosa, ha aggiunto un tocco romantico al suo splendido look. Bellissimo anche il total bianco scelto per l’outfit da giorno, sempre di Fendi. Insomma primo posto stra meritato.

Foto di Vanity Fair

Renzi conferma che la riforma dela giustizia non sarà votata da Berlusconi

CdM: sulla riforma della giustizia nessun accordo con Berlusconi, slitta il pacchetto scuola

red carpet venezia 2014

Venezia 2014: sul red carpet è il gioiello maestoso a fare la differenza