in

Mostra del Cinema Venezia 2013, il regista Schrader “ostaggio” di Lindsay Lohan sul set di “The Canyons”

Tiepida accoglienza per “The Canyons“, ultimo film di Paul Schrader e pellicola fuori concorso alla 70esima Mostra del Cinema di Venezia. Che il suo film non sia stato ben accolto, poco sembra importare al regista Paul Schrader, felice di essersi finalmente liberato di Lindsay Lohan, protagonista femminile di “The Canyons”. Negli ultimi mesi la giovane attrice hollywoodiana avrebbe infatti “tenuto in ostaggio” Paul Schrader e la sua troupe con un comportamento a dir poco ribelle…

the canyons

Oggi sono libero– ha esorbito in conferenza stampa Paul Schraeder- Negli ultimi 16 mesi sono stato ostaggio di Lindsay Lohan“. Trascorsi a parte, il regista ha poi espresso il suo disappunto nei confronti dell’attrice, a suo dire molto brava nel suo lavoro, ma dal comportamento “inqualificabile”, alla luce della sua decisione improvvisa di non presenziare al Festival del Cinema di Venezia.

Pare proprio che il bidone della Lohan a Venezia abbia dato vita a diversi malumori all’interno del cast di “The Canyons“, a partire dal regista fino allo sceneggiatore Bret Easton Ellis, che ha ironicamente commentato su Twitter il forfait dell’attrice. “Non risponderò a domande sulla sua vita privata“, ha concluso Schrader, tagliando corto alle pressanti domande sulla Lohan, la quale sembra aver approfittato fino alla fine della pazienza di questo buon uomo…

Seguici sul nostro canale Telegram

Anticipazioni Il segreto: Pepa sposerà Alberto

Uomini e donne, Giuliano: “Sensazioni stupende da Maria De Filippi, è difficile ma non impossibile trovare l’amore”