in

Mostra del Cinema Venezia 2013: “Parkland” sguardo inedito sull’omicidio Kennedy

Peter Landesman, concorre oggi Mostra Internazionale d’arte cinematografica di Venezia 2013, con la sua opera prima “Parkland”, focalizzandosi sul ricovero d’urgenza di JFK al Parkland Memorial Hospital, dopo l’attentato di Dallas del 22 novembre 1963. Per 50 anni si è parlato solo dell’omicidio Kennedy e delle cospirazioni, vere o presunte. zac efron parkland

Sono evidenziati i tentativi disperati dell’equipe medica che si è prodigata per tenere in vita il Presidente e sono rimasti lontani dal clamore di quel tragicissimo evento che ha visto il suo epilogo a Dallas, negli Usa. Il regista ha spiegato che questa è una storia tentacolare ed è stato accompagnato al Lido da uno degli interpreti, Tom Welling, che impersona l’agente dei servizi segreti Roy Kellerman. Nel cast c’è anche Zac Efron, interpreta lo specializzando dell’ospedale che cerca per primo, in ogni modo,  di salvare Kennedy, c’è Billy Bob Thornton, l’agente dei servizi segreti Forrest Sorrels, Marcia Gay Harden, l’infermiera Doris, Jeremy Strong invece è Lee Harvey Oswald e James Badge Dale è Robert il fratello di Oswald.

Ad arricchire questo cast c’è anche Paul Giamatti, che dà il volto a Abraham Zapruder, che è passato alla storia per aver ripreso in super8 il tragico attentato. Il regista Landesman sottolinea che hanno avuto una licenza speciale per poter riprodurre quel filmato che forse, in termini investigativi, è il documento audiovisivo più visto nella storia. Filmato che è stato visto milioni di volte e che il ‘Life Magazine’ nel 1963 ha pagato la cifra record, per l’epoca, di 50mila dollari. L’obiettivo di questo film è raccontare i piccoli e grandi gesti compiuti da sconosciuti subito dopo il tragico evento di portata globale.

Seguici sul nostro canale Telegram

Lui sì che rompe ogni indugio

bufera su Facebook

Anna Tatangelo: bufera su Facebook a causa della chirurgia estetica