in

Mostra fotografica di Vivian Maier all’Arengario di Monza

Le straordinarie immagini di Vivian Maier, la bambinaia fotografa, saranno visibili all’Arengario di Monza fino al giorno 8 gennaio 2017. La mostra, a cura di Anne Morin, è stata prodotta ed organizzata da ViDi in collaborazione con Comune di Monza, diChroma photography, Howard Greenberg Gallery e John Maloof Collection. L’intento di questa esposizione è quello di omaggiare una straordinaria quanto prolifica artista che ha vissuto solo ed esclusivamente con lo scopo di produrre opere, senza mai mostrare questi lavori a nessuno.

Vivian Maier di mestiere faceva la bambinaia, ma la sua vera vocazione era la fotografia. Non usciva mai di casa senza la macchina fotografica ed ogni volta scattava decine di fotografie, la maggior parte delle quali non vennero mai nemmeno sviluppate ma finirono accatastate in valige e bauli. L’attenzione della Maier era rivolta a tutto quello che anima la città: uomini, donne, bambini, animali, ma anche graffiti, oggetti trovati per terra o tra i bidoni dell’immondizia. La sua era una ricerca bulimica di tutte le possibili storie che una città come New York o Chicago potrebbe raccontare. In mezzo a questo turbinio di immagini e racconti ci sono anche gli autoritratti, altra grande ossessione della Maier, realizzati per la strada, utilizzando vetrine, specchi o altre superfici riflettenti, oppure in casa, effettuando una ricerca più complessa e formale, ma sempre basata sulla realizzazione di autoritratti attraverso specchi o materiale riflettente.

L’opera di Vivian Maier venne scoperta per puro caso da John Maloof.  La storia ha dell’eccezionale: Maloof acquista per pochi dollari una valigia piena di rullini e negativi nella speranza di trovare vecchie immagini di Chicago. Trova invece una serie eccezionale di fotografie ed un nome: quello della Maier per l’appunto. Maloof crea un blog dove pubblica alcune immagini, Il successo è immediato e viene puntualmente riconfermato dalla grande affluenza di pubblico che accorre alle varie mostre che girano ormai per tutto il mondo.

La Mafia Uccide Solo D’Estate Anticipazioni 28 novembre 2016: tutto quello che dobbiamo sapere

Replica La Mafia Uccide Solo D’Estate 21 novembre 2016: ecco come vedere il video integrale