in ,

Mostre Milano 2016, Il Simbolismo a Palazzo Reale: 150 opere per un viaggio onirico nell’arte tra Ottocento e Novecento

Il nuovo anno si apre a Milano con “Il Simbolismo. Dalla Belle Époque alla Grande Guerra”, una grande mostra che si inserisce nel programma che il Palazzo Reale dedica all’arte tra Ottocento e Novecento.

“Il Simbolismo. Dalla Belle Époque alla Grande Guerra” si terrà al Palazzo Reale di Milano dal 3 Febbraio sino al 5 Giugno 2016: continuando nel percorso già inaugurato dalla mostra “Alfons Mucha e le atmosfere dell’ art nouveau, nell’esposizione sarà possibile ammirare 150 opere provenienti da collezioni private, musei italiani e europei rievocando così l’aspirazione del movimento artistico del Simbolismo a diventare un linguaggio artistico unitario. Dalla Francia all’Italia, passando per Belgio e Austria, il Simbolismo ha sempre avuto come temi protagonisti i grandi valori universali della vita, l’amore ma anche il peccato così come la ricerca dei misteri della natura e dell’esistenza umana.

La mostra, articolata in 18 sezioni tematiche, evocherà le atmosfere oniriche che gli artisti desideravano raggiungere per andare oltre le normali apparenze: Fernand Khnopff, Klinger, Moreau, Odillon Redon, Galileo Chini e Giovanni Segantini saranno solo alcuni degli artisti europei presenti. Nella mostra saranno presenti anche alcune delle opere che sono state presentate alle Biennali di Venezia dove i maggior rappresentati del simbolismo europeo sono venuti in contatto con gli autori italiani: tra questi, sarà presente Sartorio con “Il poema della vita umana” presentato alla Biennale del 1907, anno in cui venne allestita la celebre “Sala dell’Arte e del Sogno”. La mostra sarà aperta tutti i giorni dal 3 Febbraio al 5 Giugno 2016 con i seguenti orari:

  • Lunedì 14,30 – 19,30
  • Martedì – Mercoledì – Venerdì – Domenica 9,30 – 19,30
  • Giovedì – Sabato 9,30 – 22,30

Il costo d’ingresso è stato fissato a 12 Euro con possibilità di eventuali riduzioni.

Milan News

Milan News: si vola in Cina per chiudere con Mr Bee

Premier League

Premier League, Liverpool – Arsenal: diretta tv e probabili formazioni