in ,

Mostre Parma Febbraio 2016, dal futurismo al classicismo: “L’emozione e la regola” di Gino Severini

Tra le tante mostre in arrivo nel 2016, a Parma arriva una grande monografica dedicata a Gino Severini: alla Villa dei Capolavori della Fondazione Magnani Rocca, verranno esposte 100 opere del pittore italiano le cui stagioni artistiche toccarono gran parte delle avanguardie del ‘900.

“Gino Severini. L’emozione e la regola”, questo il titolo della mostra monografica che verrà allestita, dal 19 Marzo prossimo, alla Villa dei Capolavori della Fondazione Magnani Rocca di Traversetolo, comune in provincia di Parma. Dopo l’esposizione dedicata a Giacomo Balla, uno tra i maggiori esponenti del futurismo italiano, la fondazione parmense celebra quest’anno uno dei suoi allievi più famosi, Gino Severini: nato a Cortona nel 1883, venne avviato proprio da Balla alla pittura divisionista per poi approfondirla dopo il trasferimento a Parigi, nel 1906. Nel 1909, Gino Severini fu anche tra i firmatari del Manifesto del Futurismo scritto da Marinetti.

Dal divisionismo al futurismo sino al classicismo, le stagioni artistiche di Severini furono molto differenti tra loro e a tratti contrastanti: dai tratti veloci ed impazienti del futurismo passò, grazie alla doppia influenza italo-francese, al cubismo. Nel 1921 Severini pubblico il saggio “Dal cubismo al classicismo”, trattato con cui aderì alla corrente neoclassica per poi tornare, nel secondo dopoguerra, ad un approccio futurista. La mostra aprirà il 19 Marzo e si protrarrà sino al 3 Luglio 2016: visitabile da Martedì a Domenica, il prezzo del biglietto intero sarà di 10 Euro. Per info, www.magnanirocca.it.

(Foto: Fondazione Magnani Rocca)

San Valentino 2016 offerte Parigi

San Valentino 2016 a Parigi: le migliori offerte per un weekend romantico

TORINO DONNA MUORE MENTRE SCATTA FOTO

Cosenza, è giallo su schianto aereo turistico: Enav esclude incidente