in ,

Mostre Roma, alle Scuderie del Quirinale le meraviglie della scultura Buddhista

Tra le mostre di Roma di questa estate 2016, ha aperto ieri alle Scuderie del Quirinale una grande mostra dedicata ai Capolavori della scultura Buddhista: 21 opere summe esposte per la prima volta in Italia che ripercorre il periodo dal VIII-XIV secolo.

E’ una mostra storica quella che ha aperto ieri alle Scuderie del Quirinale e che permetterà al pubblico di ammirare 35 pezzi mai esposti in Italia: tradizionalmente considerate come immagini di culto, molte di queste opere sono difficilmente trasportabili e, anche in Giappone, non sono facilmente accessibili poiché esposte nella semioscurità di templi e santuari o protette in collezioni di grandi musei nazionali. Il percorso espositivo, allestito sino al 4 Settembre 2016, mostrerà ai visitatori sculture che parlano di una cultura solidissima nelle sue affermazioni e di una potenza creativa formidabile, che assumono il significato di un incontro e di un dialogo serrato e diretto con una cultura così tanto differente da quella italiana.

La scultura buddhista, insieme alla scrittura e agli insegnamenti buddhisti, fu introdotta in Giappone dalla Cina, attraverso la penisola coreana, tra il VI e il VII secolo; a partire dal X secolo conobbe uno sviluppo sempre più originale rispetto ai modelli continentali, sia nei temi che nelle forme, trovando il suo culmine nell’arte del tardo periodo Heian (794-1185), l’epoca della corte imperiale di Kyoto, che esaltò la grazia come supremo valore espressivo utilizzando il legno come materia prima; in seguito, con la vittoria del potere militare sulla corte, a partire dall’epoca Kamakura (1185-1333), si affermò una scultura realistica e vigorosa, essenziale nelle forme, che ben rispondeva agli ideali samuraici e alla filosofia legata al buddhismo zen che si stava allora diffondendo: una ricchezza che rende la scultura di quest’epoca la summa di tutta la scultura giapponese.

(Foto: Scuderie del Quirinale/Facebook)

Il Segreto anticipazioni spagnole 1-5 agosto 2016: Hernando condannato

precoci segnali incoraggianti da Poletti?

Pensioni 2016 new oggi: pensione precoci e quota 41, segnali incoraggianti da Giuliano Poletti?