in

Mostro di Firenze proiettile trovato dentro cuscino: nuove indagini, si cerca Dna

Mostro di Firenze ultime notizie oggi: si riveste di attualità il caso relativo ai duplici delitti avvenuti a Firenze fra il 1974 e il 1985. Il quotidiano La Nazione ha infatti anticipato una indiscrezione molto importante che l’Ansa ha ripreso: “I carabinieri del Ros hanno estratto un’ogiva rimasta dal 1985 in un cuscino trovato nella tenda di Nadine Mauriot e Jean Michel Kraveichvili, la coppia di giovani francesi ultime vittime del mostro di Firenze”.

Si tratta di un colpo di proiettile esploso a vuoto e che non venne trovato nel corso delle indagini di 33 anni fa. I fidanzati francesi vennero uccisi nella notte tra il 7 e l’8 settembre 1985 in una piazzola agli Scopeti, nel comune di San Casciano Val di Pesa. Furono le ultime vittime del mostro di Firenze. L’ogiva è stata estratta e consegnata al consulente della procura, nell’ambito della nuova inchiesta coordinata dal pm Luca Turco e condotta dal Ros. La prima verifica dovrà chiarire se il colpo fu sparato dalla Beretta calibro 22 (l’arma usata dal mostro di Firenze per i suoi omicidi) o da un’altra pistola.

Pietro Pacciani

L’ogiva sembra sia in condizioni migliori rispetto ad altri reperti che sono oggetto da mesi a nuovi accertamenti in virtù di nuove tecniche messe a disposizione dalla scienza. Cosa ci si potrà aspettare dalle nuove indagini in corso al momento non è possibile dirlo, e null’altro trapela circa il ritrovamento del proiettile. Le indagini vanno avanti nel più stretto riserbo. Si ipotizza anche che gli inquirenti possano voler cercare un nuovo profilo genetico sul reperto.

Potrebbe interessarti anche: Mostro di Firenze caso riaperto: chi è il nuovo indagato

 

Rosa Diletta Rossi: biografia e carriera dell’attrice di “Nero a metà”

Conquistata l’Italia, ora SEOZoom punta ai mercati internazionali