in

Moto GP 2016, Valentino Rossi ammette: “Ho sbagliato ad Austin, un peccato”

C’è tanta delusione nelle parole di Valentino Rossi al termine della terza gara stagionale di Moto Gp; nemmeno il tempo di battagliare con i primi per il pesarese sul circuito di Austin visto che il Dottore ha terminato anzitempo la sua gara finendo nella ghiaia con la sua M1; di certo non l’epilogo che si aspettava sulla griglia di partenza del Gran Premio delle Americhe di Moto GP visto che il suo terzo posto dietro Marquez e Lorenzo aveva fatto ben sperare i suoi tifosi.

L’errore alla curva 2 durante il 3° giro è costato carissimo al Dottore che ora si trova a dover inseguire in classifica dopo 3 gare che non sono andate come previsto; il pilota della Yamaha ha provato a spiegare quanto è successo ad Austin, sottolineando che l’aver bruciato la frizione in partenza ne ha condizionato la gara e l’aver preso una buca ha completato il disastro. Rossi però punta il dito anche contro gli pneumatici Michelin, più difficili da controllare delle Bridgestone. Ecco alcune delle sue dichiarazioni, tratte da Gazzetta dello Sport:

“Il problema è che in partenza ho bruciato la frizione e quando davo gas slittavo tanto per cui dovevo fare il rettilineo a metà gas. Dopo i primi due giri ho provato a stare calmo e far raffreddare la frizione per recuperarla un po’ e stava andando così, ma all’inizio del 3° giro ero lì e alla curva 2 ho fatto una linea un po’ diversa, preso una buca e mi si è chiuso lo sterzo. Ho sbagliato e sono caduto. Peccato, andavo forte, stavo bene in staccata, ma queste sono gomme che non perdonano se sbagli.”

veronica panarello processo

Pomeriggio 5 anticipazioni puntata 11 aprile: Loris Stival ultime notizie

Personale Ata 2017 sedi

Concorso scuola 2016 ultime novità: quando la prova scritta? Date svelate, ma scoppiano nuove polemiche