in

Moto Gp, Alex Zanardi sullo scontro Rossi-Marquez: “Non c’entra lo sport”

Continuano a non placarsi le polemiche in Moto Gp dopo l’incandescente finale di stagione che ha visto Sepang teatro dell’ormai celebre scontro Rossi-Marquez; il Dottore ha perso il mondiale per un presunto “complotto” spagnolo e anche a partita conclusa va avanti la polemica a distanza con Jorge Lorenzo che ha conquistato il titolo iridato. Non soltanto i protagonisti però a parlare dell’accaduto ma anche alcuni uomini di sport: l’ultimo a dire la sua è stato Alex Zanardi ieri.

L’atleta paralimpico, a margine dell’evento di presentazione tenutosi Firenze delle attività delle Onlus Dynamo Camp e Sport Senza Frontiere, ha sostenuto che se tutti i piloti coinvolti nel convulso epilogo del mondiale avessero preso decisioni diverse probabilmente avremmo assistito ad un altro tipo di spettacolo. Di seguito alcune delle dichiarazioni di Alex Zanardi, tratte da Gazzetta dello Sport:

È accaduto qualcosa che ha poco a che fare con lo sport. Vale con la sua esperienza avrebbe potuto gestire meglio la parte centrale della stagione, all’inizio Marquez era anche un suo alleato. Se poi qualcosa è cambiato è forse anche per colpa di Rossi stesso, una colpa però non così grave da portarlo al perdono di Marquez.”

Il Segreto facebook

Programmi Tv stasera, 27 Novembre: Sanremo giovani e Il Segreto

caso bozzoli news morte ghirardini

Caso Bozzoli, news morte Beppe Ghirardini: il mistero delle 2 fiale di cianuro