in

Moto Gp, Melandri torna sullo scontro Rossi-Marquez: “La gente si è accanita troppo”

Anche ad alcune settimane di distanza, continua a far parlare di se lo scontro Rossi-Marquez, il giallo che ha macchiato il finale di stagione del campionato di Moto Gp 2015; dopo le tante dichiarazioni dei piloti e le analisi di esperti e appassionati, questa volta a parlare è stato uno che la Moto Gp l’ha corsa per anni, salvo poi passare in SuperBike: Marco Melandri.

Il pilota ravennate, campione in 250 nel 2002, non ha gradito l’accanimento che il pubblico ha mostrato nei confronti dei piloti coinvolti in quanto accaduto; a suo dire ci sarebbe stata maleducazione e poco rispetto visto che tutti rischiano la vita allo stesso modo. Di seguito alcune delle sue dichiarazioni fatte a Milano a margine di Eicma, tratte da Gazzetta dello Sport:

“La cosa che più dispiace è l‘accanimento aggressivo e maleducato della gente nei confronti di piloti che non stimano. Mi dispiace perché tutti i piloti faticano, lavorano sodo e rischiano la pelle, meritano tutti il rispetto. Anche chi ha sbagliato. La gente può giudicare da sola: io ho già visto miliardi di opinionisti, non credo serva anche la mia opinione. Io sono spettatore, aspetto che si sistemino le cose”.

Seguici sul nostro canale Telegram

Moto Gp Misano

Moto Gp, Jorge Lorenzo: polemica su Twitter con un tifoso

gigi buffon addio al calcio

Juventus News: Buffon, Mandzukic e Lichtsteiner a disposizione di Allegri per il Milan