in

Moto Gp, parla Lorenzo: ‘Avrei reagito come Rossi al suo posto’

Jorge Lorenzo tende sempre più la mano verso il suo compagno di scuderia Valentino Rossi, nonché pretendente al titolo per l’intera stagione, finito poi nelle mani dello spagnolo, sappiamo tutti in quale modo. La parola “biscotto” continua ad aleggiare nel mondo della Moto Gp e, se da una parte c’è il nostro pilota che non si presenta al Galà di premiazione, dall’altra c’è un Lorenzo che si è voluto mettere nei panni del suo compagno-rivale, durante un’intervista rilasciata a Sky.

Queste le dichiarazioni di Lorenzo sulla polemica che continua imperterrita, nonostante siano passati un po’ di giorni dal Gp di Valencia, che ha incoronato lo spagnolo campione e Marquez il terzo incomodo ufficiale: “Il biscotto è un’opinione di Rossi e come tale va rispettata. Chiunque al posto di Valentino in quel momento, dopo aver perso una grande opportunità di essere campione, avrebbe reagito nello stesso modo. Lui da grande campione, per le circostanze e l’esperienza vissuta, ha voluto espremire la sua opinione in modo totalmente sincero“. Insomma, un tentativo disperato, da parte di Lorenzo, di spegnere definitivamente la polemica e di prendersi i meriti che, effettivamente, sono stati oscurati dagli accaduti.

Mettendo da parte la diatriba sul come è arrivata la vittoria del Mondiale, Lorenzo si è poi espresso sulle sue sensazioni dopo la gara: “Non poteva finire in modo più emozionante. Ho vinto tre campionati contro i tre piloti che secondo me sono i migliori del secolo: Rossi, Stoner e Marquez”.

Written by Giuseppe Cubello

Studente all'Università Magna Graecia di Catanzaro. Innamorato dello sport. Sogno di diventare presto giornalista pubblicista.

ampania bufera giudiziaria 11 novembre

Campania bufera giudiziaria: 7 indagati, tra cui il governatore De Luca

Moto Gp Marquez Gp Austin

MotoGp, Marc Marquez: “Coscienza pulita, mano sempre tesa per Valentino”