in

Moto Gp, Valentino Rossi parla dopo Valencia: “Il sorpasso su Stoner il più bello”

Valentino Rossi, per la prima volta da quando ha visto sfilare via il titolo MotoGp, non si vede costretto a rispondere a domande inerenti il triste finale del mondiale appena concluso. L’occasione è stata offerta dal team di Rossi, la Yamaha, che ha dato l’opportunità ad alcuni fan del Dottore di porgli dodici domande sui suoi gusti, sul suo sorpasso più bello e suoi sogni. Le domande venivano raccolte e poi estratte da un casco dal grande amico di Rossi, Alessio ‘Uccio’ Salucci.

Il sorpasso più bello non poteva che essere quello su Stoner nella mitica curva del Cavatappi, sul circuito di Laguna Seca. Quando gli viene chiesto in che epoca avrebbe voluto vivere, con un sorriso quasi amaro, Rossi risponde che gli sarebbe piaciuto vivere negli anni ’60 perché il mondo era più divertente. Il Dottore confessa di essere un grande fan di ‘Masterchef’, mentre il film preferito è “The Blues Brothers”. La cosa più interessante nel portafoglio di Valentino Rossi, le foto dei suoi due bulldog, Cesare e Cecilia.

“Quando ero giovane preferivo le ragazze bionde, con l’età ho preferito le brune.” Ovviamente, non poteva mancare la domanda sulle ragazze o quella sul sogno irrealizzabile: “Andare sulla luna per un giorno” così come quella sulla professione che avrebbe fatto se non fosse diventato un pilota. Ancora una volta, Rossi, dà prova del suo amore incondizionato verso la Moto, amore che è anche il suo segreto: “Fin da bambino volevo fare il pilota, quindo sto vivendo il mio sogno. Non so che professione avrei fatto, sicuramente sarei stato un atleta.

bando startup ifchallenge

Bando per startup innovative, AREA Science Park: doppia selezione aperta sino al 15 Dicembre

Moto Gp Misano

Moto Gp, Jorge Lorenzo: polemica su Twitter con un tifoso