in

MotoGP: Marquez cade e si frattura un mignolo, ma per il GP di Spagna dovrebbe farcela

Continua il momento no per Marc Marquez. Un’altra caduta per il campione del mondo in carica, dopo il quella del GP in Argentina in seguito al duello con Valentino Rossi. Questa volta è la passione per il dirt-track che è costata cara al pilota spagnolo della Honda: una caduta in allenamento lo ha costretto a sottoporsi ad un’operazione nel pomeriggio di ieri all’Ospedale Universitario Quiron Dexeus di Barcellona, ad opera del famoso dottor Xavier Mir.

Marc Marquez è stato operato per il trattamento delle fratture al mignolo della mano sinistra, subite mentre nel suo paese faceva cross su una pista sterrata, il dirt-track. La sua partecipazione al prossimo Gran Premio di Spagna, a Jerez,  non è stata esclusa, ma non è nemmeno così scontata. Il campione in carica della MotoGP è stato operato con successo dal dottor Xavier Mir, capo dell’unità per la mano dell’Ospedale Universitario Quiron Dexeus a Barcellona.

Il dottor Mir ha raccontato ad intervento terminato, che Marquez “era stato assistito al pronto soccorso dell’Ospedale Universitario Quiron Dexeus dopo aver subito un incidente in allenamento questa mattina. Il paziente presentava una deformità al mignolo della mano sinistra e un successiva esame radigrafico ha mostrato una frattura della falange prossimale, con cilindrata. Pertanto, abbiamo deciso di trattare le lesioni – come si sarebbe fatto nel caso di qualsiasi altro paziente – fissando una placca di titanio per il suo dito. Questo ci permetterà di avviare il recupero funzionale dopo 24 ore e gli darà la possibilità di correre a Jerez”. Difficilmente una semplice frattura al mignolo della mano sinistra, la meno stressata nella guida, terrà Marquez lontano da Jerez. Il centauro spagnolo è pronto a dare battaglia per riprendersi la prima posizione del mondiale.

terremoto nepal morti italiani

Terremoto Nepal, nuova scossa: il bilancio sale a oltre 2mila vittime

Amici 14 Briga ed Emma

Amici 14: Briga al Serale canta con Emma sulle note di “Sei di mattina”