in

MotoGp: Pedrosa costretto a operarsi, salterà due GP

Dani Pedrosa si sottoporrà, oggi a Madrid, a un nuovo intervento al braccio destro per provare a risolvere i problemi di sindrome compartimentale che lo affliggono da oltre un anno. Pedrosa ha lavorato duramente in inverno per trovare un beneficio all’avambraccio utilizzando metodi alternativi, ma purtroppo non ha ottenuto i risultati sperati.  Lo spagnolo deve quindi tornare sotto i ferri, come gli era successo a maggio dell’anno scorso, subito dopo il Gp di Jerez.

Quando ha finito di correre, sembrava che nell’avambraccio avesse una pallina da tennis“. Queste sono state le parole ai box di Pedrosa in seguito al sesto posto in Qatar. Il pilota della Honda era riuscito a terminare la gara nonostante delle condizioni di dolore insopportabile, tanto da annunciare un “ritiro a tempo indeterminato”. Pedrosa allora si è incontrato con vari specialisti a Barcellona e Madrid e alla fine ha deciso di sottoporsi a un nuovo intervento chirurgico al più presto. L’operazione sarà eseguita dal dott. Angelo Villamor a Madrid. Particolare attenzione sarà rivolta alla cicatrizzazione della ferita, per garantire una ripresa migliore e meno rischi di nuovi problemi in futuro.

Queste sono state le parole di Pedrosa: “Ovviamente non è la notizia che volevo condividere con tutti, ma dopo aver parlato con alcuni medici di cui mi fido, sono tutti d’accordo che è l’unica strada per me. Utilizzeremo una tecnica speciale per far rimarginare la ferita ed cercare di evitare che questo problema continui ad affliggermi. Speriamo che sia un successo. Ringrazio tutti i tifosi, la Honda e gli sponsor per il loro sostegno”. I tempi di recupero sono previsti nell’arco di 4-6 settimane; Pedrosa salterà sicuramente i GP di Las Americas (12 aprile) e Argentina (19 Aprile), ma è in forse anche per quello di casa, a Jerez, il 3 maggio. Il ritorno alle corse dello spagnolo non sarà confermato finché i medici non verificheranno il buon esito dell’operazione e il completo recupero. Al suo posto la Honda schiererà il collaudatore giapponese Hiroshi Aoyama, giapponese classe ’81, campione del mondo della 250 nel 2009.

tendenze moda primavera estate 2015

Tendenze moda primavera estate 2015: è shiny trend ma che cos’è?

Serie A

Fiorentina – Sampdoria, probabili formazioni Serie A: sfida dal sapore di Champions League