in

MotoGp, Piero Ferrari al veleno: “Marquez al servizio di Lorenzo, mio padre lo avrebbe licenziato”

Il vicepresidente Piero Ferrari – figlio del fondatore della Casa di Maranello – ha espresso tutto lo sdegno per quanto è accaduto nel rovente finale di stagione in MotoGp non mancando di attaccare Marquez: “Volete sapere cosa farebbe mio padre se fosse al posto degli eredi di Soichiro Honda? Licenzierebbe Marquez. Anzi, lo avrebbe licenziato un minuto dopo la fine della gara”, sono le dure parole di Piero Ferrari rivolte al giovane pilota spagnolo, reo di aver contribuito alla vittoria finale del connazionale Lorenzo .

“Squadre come la Ferrari o la Honda pagano i loro piloti per vincere le gare. Non perché facciano vincere altri – ricorda il vicepresidente della Ferrari menzionando nuovamente il padre come modello da seguire – Io sono un patito delle ruote e a papà questo amore non è mai piaciuto, ma se fosse qui sarebbe arrabbiato come e più di me“.

Piero Ferrari non manca nemmeno di puntare il dito contro i vertici della Honda per avere avuto un comportamento – a suo dire – troppo accondiscendente nei confronti del talento spagnolo: “Marquez si è messo al servizio di Lorenzo, manco fosse un dipendente della Yamaha. È strano che la Honda stia zitta”. Infine un incitamento a Valentino Rossi in vista del prossimo Mondiale, quello del riscatto. Per Piero Ferrari questo deve essere il suo prossimo obiettivo: “Far pentire gli spagnoli nel 2016, battendoli in pista”.

Iago Garcia, l’attore de Il Segreto e Una Vita bacia un’italiana

Che Fuori Tempo Che Fa

Che Fuori Tempo Che Fa anticipazioni puntata 14 novembre: ospiti Marco Mengoni e Amanda Lear